Discussione:
Bianco e nero
(troppo vecchio per rispondere)
Sprea
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Ho delle foto in bn fatte stampare ad uno studio fotografico
qualche anno fa che ho messo in cornice. Stanno diventando
violacee. Da buttare.
Non succedeva con le vecchie stampe.
Cosa sarà? Le avranno stampate in digitale?
--
Sprea
http://sprea.altervista.org
E.Delacroix
2020-10-08 10:45:06 UTC
Permalink
Post by Sprea
Ho delle foto in bn fatte stampare ad uno studio fotografico
qualche anno fa che ho messo in cornice. Stanno diventando
violacee. Da buttare.
Non succedeva con le vecchie stampe.
Cosa sarà? Le avranno stampate in digitale?
Fortunatamente c'è ancora qualcuno che stampa da pellicola negativa.
Se hai i negativi sei a cavallo. Se hai "solo" file non ti resta che
ristampare con una buona stampante laser bn.

E. Delacroix
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
z***@gmail.com
2020-10-09 07:30:26 UTC
Permalink
Post by E.Delacroix
Fortunatamente c'è ancora qualcuno che stampa da pellicola negativa.
Se hai i negativi sei a cavallo. Se hai "solo" file non ti resta che
ristampare con una buona stampante laser bn.
Si può fare stampa chimica anche partendo da un file digitale.
E.Delacroix
2020-10-09 11:00:36 UTC
Permalink
Post by z***@gmail.com
Post by E.Delacroix
Fortunatamente c'è ancora qualcuno che stampa da pellicola negativa.
Se hai i negativi sei a cavallo. Se hai "solo" file non ti resta che
ristampare con una buona stampante laser bn.
Si può fare stampa chimica anche partendo da un file digitale.
Ovvero?

E. Delacroix
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
z***@gmail.com
2020-10-10 07:23:45 UTC
Permalink
Post by E.Delacroix
Post by z***@gmail.com
Post by E.Delacroix
Fortunatamente c'è ancora qualcuno che stampa da pellicola negativa.
Se hai i negativi sei a cavallo. Se hai "solo" file non ti resta che
ristampare con una buona stampante laser bn.
Si può fare stampa chimica anche partendo da un file digitale.
Ovvero?
Ovvero se ha il file può portarlo ad un laboratorio che stampa su carta chimica. Non è obbligato a stampare con una laser.
Father McKenzie
2020-10-09 16:38:48 UTC
Permalink
Post by z***@gmail.com
Si può fare stampa chimica anche partendo da un file digitale.
spieghi come? Interessa
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
z***@gmail.com
2020-10-10 07:20:12 UTC
Permalink
Post by Father McKenzie
Post by z***@gmail.com
Si può fare stampa chimica anche partendo da un file digitale.
spieghi come? Interessa
--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com
Ci sono laboratori che lo fanno.
Esempio Lepore e Gambuti Via Tiburtina, 159, 00185 Roma RM -Telefono: 06 446 2452
Marco Ricci
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Per farla breve breve, l'ingranditore viene sostituito da un
'proiettore' laser che espone alla luce la carta da stampa
tradizionale.
Puoi leggere qualcosa qui, in inglese.

https://digitalsilverimaging.com/dsi-digital-silver-prints/
--
----Android NewsGroup Reader----
https://piaohong.s3-us-west-2.amazonaws.com/usenet/index.html
John Smith
2020-10-09 10:06:15 UTC
Permalink
Post by E.Delacroix
Fortunatamente c'è ancora qualcuno che stampa da pellicola negativa.
Se hai i negativi sei a cavallo. Se hai "solo" file non ti resta che
ristampare con una buona stampante laser bn.
Ero rimasto a che il toner delle laser non andasse bene per le sfumature
necessarie per la stampa fotografica (Fonte Xerox), ma si parla di
qualche anno fa.

Mi puoi indicare una buona stampante laser per le foto in BN?

Grazie!

M.
E.Delacroix
2020-10-09 11:00:13 UTC
Permalink
Post by John Smith
Post by E.Delacroix
Fortunatamente c'è ancora qualcuno che stampa da pellicola negativa.
Se hai i negativi sei a cavallo. Se hai "solo" file non ti resta che
ristampare con una buona stampante laser bn.
Ero rimasto a che il toner delle laser non andasse bene per le sfumature
necessarie per la stampa fotografica (Fonte Xerox), ma si parla di
qualche anno fa.
Mi puoi indicare una buona stampante laser per le foto in BN?
Grazie!
M.
No, sono partito dal presupposto che il toner rispetto al getto
d'inchiostro fosse più "solido" e stabile del nero a getto d'inchiostro.

Ho una stampante laser hp che adopero *solo* per i circuiti stampati
elettronici e mai mi è passato per la mente di stampare una foto in bn,
però quando lavoravo avevamo in ufficio una stampante laser a colori A3
che dava stampe ragionevolmente buone per documentare.

Avendo anche una stampante a getto Epson del tipo "photo" le foto a
colori su carta appropriata vengono piuttosto bene, ma non durano. In bn
ho provato solo una volta sprecando una quantità di nero senza avere
però un nero che sia veramente nero, per cui le stampe da appendere me
le faccio stampare da qualche laboratorio, ma questa è un'altra storia
perchè loro hanno sistemi che *aggiustano* automaticamente le foto ...
quasi sempre poi non riconosci le tue foto proprio perchè sono
"normalizzate".

Ciò è la fine della fotografia (!) intesa come processo della creatività
personale. A me non frega niente di "tirar su" il dettaglio nascosto
nelle ombre, quando non lo voglio proprio.

E. Delacroix
--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Ask Aholik
2020-10-09 22:39:45 UTC
Permalink
Post by E.Delacroix
perchè loro hanno sistemi che *aggiustano* automaticamente le foto ...
quasi sempre poi non riconosci le tue foto proprio perchè sono
"normalizzate".
Ciò è la fine della fotografia (!)
[...] intesa come processo della creatività
personale. A me non frega niente di "tirar su" il dettaglio nascosto
nelle ombre, quando non lo voglio proprio.
La fotografia non e' solo un processo di creatività personale, ci sono mille motivi per uno fa una foto, e mille usi che un terzo puo' fare di una foto. Ad esempio, questi giorni sto maneggiando una foto dei primi del 900 fatta in Africa da un inglese, che riprende circa 300 persone, tra cui esploratori inglesi, dame inglesi, ed indigeni del posto in una sorta di cerimonia pre-bellica. Non conosco (ovviamente) l'intenzione del fotografo, pero' nella foto ci sono molti dettagli interessanti a capire le dinamiche sociali dell'epoca. Ad esempio, in una zona della foto ci sono due signore con l'ombrellino (per il sole, quindi col volto in ombra) e sarebbe molto interessante riuscire a capire -nonostante l'ombra- il colore della pelle, e altri dettagli, e ci sto quasi riuscendo (nonostante le signore nella foto siano lunghe più o meno un cm). E stiamo parlando di una foto di circa 100-120 anni fa. Il gioco di chiaroscuri e' una cosa (e c'e' anche nella foto su cui sto lavorando), ma cercare/apprezzare tonalità piatte per conferire una presunta artisticità, mi lascia quantomeno perplesso. Se lo studio di sviluppo ti stravolge la normalizzazione, puoi restituirgli la foto e fartela rifare o fartela rimborsare - ma stiamo parlando di errore, non di prassi - spero ;-)
John Smith
2020-10-12 12:06:17 UTC
Permalink
Post by E.Delacroix
No, sono partito dal presupposto che il toner rispetto al getto
d'inchiostro fosse più "solido" e stabile del nero a getto d'inchiostro.
Però le polveri non si miscelano con la "finezza" necessaria a garantire
le sfumature tenui.
Per la grafica può anadare bene, per la fotografia no.
Post by E.Delacroix
Avendo anche una stampante a getto Epson del tipo "photo" le foto a
colori su carta appropriata vengono piuttosto bene, ma non durano. In bn
ho provato solo una volta sprecando una quantità di nero senza avere
però un nero che sia veramente nero, per cui le stampe da appendere me
le faccio stampare da qualche laboratorio, ma  questa è un'altra storia
perchè loro hanno sistemi che *aggiustano* automaticamente le foto ...
quasi sempre poi non riconosci le tue foto proprio perchè sono
"normalizzate".
Io con la R2400, inchiostri originali e le carte ilford, dopo un po' di
prove ho ottenuto dei buoni risultati.
Anche per la durata non mi lamento, ho stampe esposte da anni senza
vetro di protezione (non al sole diretto), comunque all'aria, in
ufficio, e reggono bene, con il vetro davanti (a patto di averle fatte
asciugare bene) reggono ancora meglio.

M.

z***@gmail.com
2020-10-09 07:27:19 UTC
Permalink
Post by Sprea
Ho delle foto in bn fatte stampare ad uno studio fotografico
qualche anno fa che ho messo in cornice. Stanno diventando
violacee. Da buttare.
Non succedeva con le vecchie stampe.
Cosa sarà? Le avranno stampate in digitale?
--
Sprea
http://sprea.altervista.org
Se sono stampe tradizionali su carta fotografica è il bagno di fissaggio fatto male, danno irrecuperabile se non con una nuova stampa.
Ammammata
2020-10-09 10:52:51 UTC
Permalink
Il giorno Fri 09 Oct 2020 09:27:19a, ** ha inviato su
Post by z***@gmail.com
Se sono stampe tradizionali su carta fotografica è il bagno di
fissaggio fatto male, danno irrecuperabile se non con una nuova
stampa.
è un'idea per un nuovo filtro adobe: "bagno di fissaggio fatto male"

:)
--
/-\ /\/\ /\/\ /-\ /\/\ /\/\ /-\ T /-\
-=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- - -=-
........... [ al lavoro ] ...........
z***@gmail.com
2020-10-10 07:31:16 UTC
Permalink
Post by Ammammata
Il giorno Fri 09 Oct 2020 09:27:19a, ** ha inviato su
Post by z***@gmail.com
Se sono stampe tradizionali su carta fotografica è il bagno di
fissaggio fatto male, danno irrecuperabile se non con una nuova
stampa.
è un'idea per un nuovo filtro adobe: "bagno di fissaggio fatto male"
:)
--
/-\ /\/\ /\/\ /-\ /\/\ /\/\ /-\ T /-\
-=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- -=- - -=-
........... [ al lavoro ] ...........
Perché a te non è mai successo? A me si, una sola volta ma è capitato lo stesso inconveniente. Il fotografo mi spiegò (se mi disse fesserie riporto fesserie) che probabilmente il bagno di fissaggio troppo corto non aveva eliminato completamente le i sali di argento dalla carta e con il tempo questi avevano reagito alla luce deteriorando l'immagine.
Maurizio Pistone
2020-10-10 14:42:38 UTC
Permalink
Post by z***@gmail.com
Perché a te non è mai successo? A me si, una sola volta ma è capitato lo
stesso inconveniente. Il fotografo mi spiegò (se mi disse fesserie
riporto fesserie) che probabilmente il bagno di fissaggio troppo corto
non aveva eliminato completamente le i sali di argento dalla carta e con
il tempo questi avevano reagito alla luce deteriorando l'immagine.

questo dovrebbe essere proprio lo scopo del fissaggio, seguito
ovviamente da un lavaggio in acqua corrente molto accurato. Si deve
eliminare dalla carta qualunque residuo chimico soscettibile di
alterarsi col tempo.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
https://mauriziopistone.it
https://lacabalesta.it
Marco Ricci
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Ho delle foto in bn fatte stampare ad uno studio fotografico qualche anno fa che ho messo in cornice. Stanno diventando violacee. Da buttare.Non succedeva con le vecchie stampe.Cosa sarà? Le avranno stampate in digitale?-- Spreahttp://sprea.altervista.org
Dipende dalla qualità che ti serve....(e relativo prezzo da
pagare. Se hai i negativi cercherei qualcuno che ti stampi in
analogico. Se hai I file prova qui https://www.artok.it/specialis
ti-della-stampa-fine-art-giclee/stampa-a-pigmenti-di-carbone/
--
----Android NewsGroup Reader----
https://piaohong.s3-us-west-2.amazonaws.com/usenet/index.html
Loading...