Discussione:
Il punto su Nital (era "abbasso Nital")
(troppo vecchio per rispondere)
NickWing
2004-09-02 22:36:25 UTC
Permalink
Proseguo la discussione iniziata e proseguita in maniera prolifica nel
thread "abbasso Nital":
ormai sempre più spesso si legge di Nikonisti che trovano sempre meno
simpatico il comportamento dell'importatore italiano Nital per i
prodotti giapponesi Nikon. Tanti di noi sono affezionati a questo
marchio, impiegandolo da diversi anni per fare fotografia. Ma certe
politiche commerciali risultano oggi sempre più difficili da capire, e
suscitano (in maniera a volte fragorosa) le "lamentele" di qualche
partecipante ai NG. I punti che suscitano il dissenso maggiore sono
essenzialmente tre:
1. L'assistenza dei prodotti coperti da "garanzia internazionale"
acquistati mediante importazione parallela
2. La manualistica in italiano
3. I prezzi dei prodotti Nikon in Italia

1. Nital dichiara di coprire in garanzia solo i prodotti che vengono
importati attraverso il "canale ufficiale", che sarebbe appunto la Nital
stessa. Sia ben chiaro, chi acquista da sè all'estero e importa
autonomamente (come ha fatto il sottoscritto in più di un'occasione)
*non commette alcun reato*. Semplicemente acquista pagando anche le
dovute tasse come IVA e imposte di importazione perchè con il cambio
euro/dollaro favorevole (se si acquista fuori dall'Europa) un dato
prodotto si ottiene riuscendo a spuntare prezzi sensibilmente più bassi
(vedere il punto 3). Il problema nasce quando si cerca di farsi riparare
un prodotto di importazione "parallela" attraverso i riparatori
cosiddetti autorizzati da Nital (per conto di Nikon). Il succo è che
bisogna pagare tutto anche se il prodotto risulta essere ancora coperto
dai termini della garanzia internazionale Nikon. E si, perchè la Nikon
inserisce all'interno delle scatole di *tutti i suoi prodotti* uno
stampato in cui dichiara l'esistenza di una *garanzia worldwide*, che,
allo stato attuale delle cose, risulta essere *del tutto ignorata da
Nital*. Le ragioni? Non le conosco, ma le immagino: evitare che in
Italia entrino prodotti attraverso canali che non siano le mani di Nital
stessa. Questo perchè l'assenza, nei fatti, di un'assistenza
post-vendita valida, può costituire un considerevole deterrente per i
professionisti che con la fotografia ci mangiano, e che se rimangono a
terra, non portano a casa la pagnotta. Ma questo è un deterrente
notevole anche per il fotoamatore di "primo pelo" che ha acquistato la
sua compatta digitale e non vuole avere rogne riguardo all'assistenza.
Solo alcuni temerari (ma non siamo così pochi) sfidano il destino
acquistando all'estero e sperano in un destino benevolo delle proprie
attrezzature... :-D
Nital in questo ha delle colpe? Io penso, paradossalmente, di no. Nital
difende i suoi interessi, ma evidentemente *questi interessi non sono
gli interessi di tutti i clienti Nikon*. Considerando la normativa
vigente in termini di garanzie inoltre non credo proprio che Nital possa
risultare perseguibile per la mancata osservazione della *worldwide
warranty* degli stampati Nikon. Così è. Nital ha il coltello dalla parte
del manico.

2. Sistematicamente, con cadenza settimanale, qualcuno ritorna a fare
sempre la solita domanda sul manuale in italiano di questa o quella
fotocamera Nikon acquistata chissà dove. L'unico rimedio, allo stato
attuale delle cose, è *imparare l'inglese* e *scaricare i manuali* dal
sito http://www.nikon.uk.com previa registrazione. Non c'è bisogno di
Nital card, numeri di matricola o numeri al lotto. Registrazione =
download. Anche qui la politica dell'orticello nitalista da difendere la
fa da padorne. Il consumatore medio (ricordiamo che l'Italia è uno dei
paesi più ignoranti riguardo la conoscenza delle lingue straniere) trova
un notevole deterrente nell'acquisto di materiale privo di un qualunque
tipo di documentazione, e le fotocamere digitali, in particolare i
modelli più evoluti, difficilmente possono essere utilizzati da un
principiante senza una conoscenza per lo meno buona delle principali
funzioni. Il manuale è quindi un oggetto indispensabile, e non renderlo
disponibile è sicuramente un ottimo deterrente all'acquisto tramite
canali alternativi. Nital ha delle colpe? Anche qui credo di no. Nital
traduce i manuali, li stampa, e li da a chi vuole lei. Un atteggiamento
che ritorna alla politica della difesa dell'orticello ma che non può
essere attaccato *in nessun modo*. Anche qui il coltello è dalla parte
del manico.

3. I prezzi di materiali di importazione Nital, è risaputo, sono più
alti che altrove. Ma il divario fra prezzi italiani e prezzi all'estero
è diverso a seconda dell'articolo acquistato: per le fotocamere digitali
può essere medio-basso tanto da non renderne sempre convenientissimo
l'acquisto all'estero, per gli obiettivi delle reflex può essere
inaspettatamente elevato come pure per le reflex 35mm a pellicola.
Perchè? E me lo chiedete pure? Ragazzi, i "servizi" Nital qualcuno li
dovrà pure pagare o no? A volte, come il prezzo della mia Nikon F80
pagata nuova 280 euro compresa di tutte le tasse, il divario è talmente
elevato da rendere "ridicola" la proposta di acquistare qui in Italia
(prezzo complessivo maggiore del doppio di quanto ho pagato io un
articolo all'epoca in "overstock" presso un noto negozio d'oltreoceano).
Ci fa davvero schifo tenerci in tasca i nostri soldi? Ma poi, si
potrebbe dire, se la mia bella reflex 35mm fa kaput? Bene, me ne compro
un'altra. Nuova. E ci guadagno pure. Infine consideriamo pure i prezzi
degli accessori, possibile che un oggetto a *contenuto tecnologico zero*
come un paraluce o come l'impugnatura MB-16 per la F80 si debba pagare
svariate decine di euro? Ancora una volta, credo proprio di no.

Pausa.

Ma di chi è la colpa se molti clienti Nikon in Italia non sono
soddisfatti dei "servizi" elargiti dall'importatore? Della Nital? Ancora
una volta io credo di no. La colpa è di Nikon, della Nikon con gli occhi
a mandorla. Ai nostri amici giapponesi gli frega poco se un obiettivo è
comperato tramite Nital o tramite canali paralleli. Loro ci guadagnano
lo stesso. La stessa cifra. Anzi, il prodotto importato in maniera
"alternativa" è un prodotto che non tornerà mai indietro perchè privo di
assistenza. Venduto, pagato dall'utente e dimenticato dal produttore.
Come dimenticato è quell'utente che non ha il manuale e non sa leggere
l'inglese. Questa politica, che non è solo la politica di difesa
dell'orticello di Nital, è la politica di chi vuole solo vendere
fregandosene della soddisfazione del cliente. Ma credete che in Japan
non sappiano di questa situazione in Italia? O in altri paesi? Purtroppo
Nikon comincia da un pò a giocare sulla difensiva, e questo non prelude
ad un futuro smagliante. Soprattutto per i clienti Nikon. Mi auguro per
noi NIKONISTI (inteso il termine come possessore di prodotti NIKON e non
come possessore di prodotti importati da Nital) che le cose cambino
presto. Penso ci guadagneremmo tutti, noi utenti e la Nikon stessa.
Spero che qualcuno prima in Giappone e poi a Torino, lo capisca.


Un nikonista
Stefano
2004-09-02 22:58:16 UTC
Permalink
Beh, colpe non ne hanno, tranne quella di non saper gestire il mercato,
secondo me.

Sia Nital che Nikon credo abbiano vantaggio se i clienti Nikon aumentano
e questa politica secondo me non favorisce l'acquisizione di nuovi clienti.

Esempio: comparo la D70 e la 300D (un paragone nuovo?? :-P). In italia
la D70 costa di più della 300D di un po', non tantissimo. Non so se
comprerei l'una o l'altra ma sicuramente pagare 100€ in più la D70 mi
farebbe pensare. Poi vedo che posso comprare in germania... si, in
parte.. la 300D la posso comprare in germania, la D70 pure ma poi sono
fregato con la garanzia... a questo punto la mia comparazione finisce su
300D tedesca vs D70 italiana e la differenza di prezzo arriva a 300€...
beh, magari la D70 è anche migliore ma 300€ in più non li vale secondo
me. Un cliente in meno.

Chi ci ha guadagnato?? Canon. Canon tedesca, ma non solo, canon di tutte
le nazioni. E soprattutto con le reflex entry level questo discorso è
importantissimo! Oggi mi compro la 300D nell'indecisione, domani
comprerò delle ottiche, sempre canon, quando cambierò corpo avrò le
ottiche canon e quindi sempre canon comprerò... a me sembra lampante che
a Nikon converrebbe vendere la D70 a 300€ in meno in italia e con tutte
le garanzie del mondo, considerato poi che è l'unica dslr sulla quale
può competere con canon.

Credo insomma che qualche dirigente Nikon abbia bisogno di ottiche un
po' più luminose perchè al momento ci vede male parecchio.

Stefano
NickWing
2004-09-02 23:01:25 UTC
Permalink
Post by Stefano
Credo insomma che qualche dirigente Nikon abbia bisogno di ottiche un
po' più luminose perchè al momento ci vede male parecchio.
decisamente f1.4, non meno ;-)
Sante
2004-09-02 23:09:15 UTC
Permalink
On Fri, 03 Sep 2004 00:36:25 +0200, NickWing
Post by NickWing
Proseguo la discussione iniziata e proseguita in maniera prolifica nel
Che dire, nital non ha torto ma tu hai sicuramente ragione !

un in bocca al lupo da uno che ha comprato canon :-)


Sante

My first camera : Kodak Instamatic 277X
luca
2004-09-03 06:59:10 UTC
Permalink
Post by NickWing
Proseguo la discussione iniziata e proseguita in maniera prolifica nel
ormai sempre più spesso si legge di Nikonisti che trovano sempre meno
simpatico il comportamento dell'importatore italiano Nital
Hai perfettamente ragione, guarda io ho comprato una nikon 8700 e gira e
rigira per avere la garazia completa sul prodotto l'ho comprata dal mio
fotografo di fiducia, quindi Nital, devo dire che forse ho fatto una c....a
ma non volevo aver grane di nessun tipo e mi sembrava l'unica soluzione; poi
avevo l'usato da ritirare quindi...propogo a te e a tutti i NIKONISTI e non
perchè non creiamo un archivio di tutto i manuali ed altro che abbiamo in
italiano e che non si trovano se non si è acquistato da Nital, io ho quello
dell'8700 che è penso simile al 5700 altri ne avranno altri, per quello che
riguarda la garanzia, la cosa andrebbe studiata dal punto di vista legale e
nel dettaglio, non sono un legale ma forse qualche scappatoia ci possa
essere,al limite una petizione, numerosa ma molto numerosa direttamente alla
Nikon con gli occhi a mandorla, e per conoscenza alla Nital,con la velata
minaccia di perdere MOLTI clienti in tutta Italia, se non cambiano
politica. Ti posso assicurare che se i numeri sono alti la cosa non è così
impossibile. Se la cosa vi può sembrare interessante io ci proverei, male
che vada non cambia nulla. Fatemi sapere.

Luca
Flyer Duck
2004-09-03 07:21:28 UTC
Permalink
On Fri, 3 Sep 2004 08:59:10 +0200, "luca" <***@studiorevelli.com>
wrote:

CUT
Post by luca
perchè non creiamo un archivio di tutto i manuali ed altro che abbiamo in
italiano e che non si trovano se non si è acquistato da Nital, io ho quello
dell'8700 che è penso simile al 5700 altri ne avranno altri, per quello che
riguarda la garanzia, la cosa andrebbe studiata dal punto di vista legale e
nel dettaglio, non sono un legale ma forse qualche scappatoia ci possa
essere,al limite una petizione, numerosa ma molto numerosa direttamente alla
Nikon con gli occhi a mandorla, e per conoscenza alla Nital,con la velata
minaccia di perdere MOLTI clienti in tutta Italia, se non cambiano
politica.
I manuali coperti da priorietà intellettuale NON si possono copiare e
nemmeno diffondere.
Puoi riprodurre citando la fonte (ove non espressamente vietato) e su
consenso dell'autore solo una parte, mi pare il 10% del contenuto.

Logicamente nessuno ti vieta di riscrivere il manuale traducendolo
dall'inglese e inserendo figure di tua produzione.

Per Nital, l'unica cosa da fare è parlarne qui in termini non
diffamatatori, sia chiaro.
TUTTE le aziende controllano il gruppi di discussione e i forum
tematici, sarebbero davvero idioti se non tastassero il polso degli
acquirenti sfruttando un mezzo gratuito come questi.
Tuttavia ci deve essere una reale volontà aziendale di perseguire la
soddisfazione del cliente, e il bollino blu piu' i tre anni di
garanzia è comunque una risposta, che quasi sicuramente in questo
momento stanno vagliando.

Ho passo molto tempo su un forum monotematico di moto, Yamaha Italia
ci ha coinvolti direttamente perche' ha sfruttato l'enorme
potenzialità degli utenti affezionati al marchio ma anche indecisi, e
infatti dall'anno scorso ha conseguito risultati eccezionali,
sorpassando questa primavera il motociclo Honda leader assoluto nelle
vendite, la Hornet.

La ricetta?

Un modello prestante e nuovo, il coinvolgimento degli utenti in
eventi-meeting con possibilità di prova (Dolomiti Ride, Yamaha Fest a
Misano), la fidelizzazione dei possessori di moto del marchio
attraverso iniziative di coinvolgimento diretto dei gruppi di
interesse monomarca.

Credete che Nital non sappia tutto questo?
Probabilmente i volumi di vendite che fanno sono sufficienti a
mantenere decentemente i 35/40 impiegati di Nital, a loro non
interessa diffondere meglio prodotti che già si vendono per il brand
prestigioso.

IMHO

VVV
Flyer Duck
2004-09-03 07:30:03 UTC
Permalink
On Fri, 03 Sep 2004 09:21:28 +0200, Flyer Duck
<***@libero.it> wrote:

CUT
Post by Flyer Duck
consenso dell'autore solo una parte, mi pare il 10% del contenuto.
CUT
Post by Flyer Duck
acquirenti sfruttando un mezzo gratuito come questi.
Oggi ho lasciato l'itagliano a casa... Scusatemi. :-D

VVV
luca
2004-09-03 07:53:42 UTC
Permalink
Post by Flyer Duck
cut
Credete che Nital non sappia tutto questo?
Probabilmente i volumi di vendite che fanno sono sufficienti a
mantenere decentemente i 35/40 impiegati di Nital, a loro non
interessa diffondere meglio prodotti che già si vendono per il brand
prestigioso.
allora immaginiamo che in questo newg, i possessori di Nikon siano 1.000 ok,
ovviamenti hanno amici e parenti, facciamo 4 parenti e 10 amici, e siamo a
14.000 persone, che a loro volta avranno altri amici e parenti e così
via......come puoi vedere l'aumento è esponenziale non illimitato, ma grandi
numeri.

immaginiamo ora che i primi mille dicono " non compriamo più nè Nikon né
Nital " ok, e suggeriscono, agli amici e parenti di fare lo stesso, ti
immagini cosa succederebbe, pensi che la Nital e di conseguenza la Nikon ne
sarebbe contente?
basterebbe provare da qui alla fine dell'anno rinuciamo, ad acquistare un
qualsiasi prodotto Nikon o Nital e suggeriamo di fare altrettranto, cosa
succederebbe? arrivare sotto natale e non avere un tale bacino di utenza che
varierebbe dalla piccola compatta alla mega macchina.
se riuscissimo a farlo stai tranquillo che prima del natale arriverebbero le
mega offerte lancio e forse dietro una tale manifestazione di presa di
posizione anche loro cambierebbero comportamento.
non gli conviene tirare troppo la corda, ricordati che siamo noi che gli
diamo da mangiare nel vero senso della parola sopratutto alla Nital.
Come si porrebbero difronte alla Nikon se perdessero il bacino di utenza,
magari a scapito della Canon o di totale importazione parallela?
A volte bisogna avere le pa...e di imputarsi per vedersi attribuito un
diritto, in questo caso quello della garanzia del prodotto indifferentemente
ove questo venga acquistato, visto anche la facilità oggigiorno di poter
comprare ovunque nel mondo a volte neanche spostandosi da casa, senza
parlare delle differenze di prezzo che con l'ottenimento della garanzia
realmente mondiale si assotiglierebbere normalmente.

fatemi sapere il vostro parere

luca
Stefano
2004-09-03 07:58:28 UTC
Permalink
Post by luca
fatemi sapere il vostro parere
Secondo me non serve a niente. I partecipanti a questo gruppo sono
comunque una minoranza del mercato italiano e poi sinceramente se io
volessi comprarmi una nikon non aspetterei per una motivazione di questo
tipo.

Nikon e Nital sono troppo miopi per arrivare a capire in 4 mesi che le
loro vendite si sono abbassate perchè esiste un newsgroup (un news
che??) dove qualcuno non è contento della loro politica.

Bah.. mi sembrano quelle lotte tipo "non beviamo cocacola" "non facciamo
benzina all'esso"... lasciano il tempo che trovano.

Non credo che ci sia bisogno di mettersi d'accordo. Se non si svegliano
nel giro di pochi anni possono dire addio alla loro quota di mercato nel
digitale, quota sulla quale avevano già una bella ipoteca considerando
il valore del marchio Nikon.

Stefano
Flyer Duck
2004-09-03 08:06:24 UTC
Permalink
Post by luca
allora immaginiamo che in questo newg, i possessori di Nikon siano 1.000 ok,
ovviamenti hanno amici e parenti, facciamo 4 parenti e 10 amici, e siamo a
14.000 persone, che a loro volta avranno altri amici e parenti e così
via......come puoi vedere l'aumento è esponenziale non illimitato, ma grandi
numeri.
immaginiamo ora che i primi mille dicono " non compriamo più nè Nikon né
Nital " ok, e suggeriscono, agli amici e parenti di fare lo stesso, ti
immagini cosa succederebbe, pensi che la Nital e di conseguenza la Nikon ne
sarebbe contente?
Se riescono a influenzare il 3% del mercato sarebbe già tanto. Io non
riesco a convincere mia moglie che è meglio una cosa piuttosto che
un'altra, figurati tutti noi a consigliare amici e parenti di
boicottare qualcosa. :-DDD

E' decisamente piu' efficace parlare qui di pregi e difetti delle
varie fotocamere, alla fine il mercato si sposta per comperare le
occasioni migliori e tecnologicamente avanzate. ;-)

VVV
xweb
2004-09-03 09:31:37 UTC
Permalink
Post by luca
non gli conviene tirare troppo la corda, ricordati che siamo noi che gli
diamo da mangiare nel vero senso della parola sopratutto alla Nital.
Come si porrebbero difronte alla Nikon se perdessero il bacino di utenza,
magari a scapito della Canon o di totale importazione parallela?
Ohhhhh, finalmente!
Non ce la possiamo prendere con la Nital, non fa niente di illegale, siamo
noi che non dobbiamo comperare! Allora vi racconto questa: sono stato
ultimamente in un negozio romano, per comperare un 17-35 AFS,"... Allora Pà
se lo vuoi Nital, ti costa 2200+ IVA, sennò c' ho questo, nuovo a 1500, però
non c'è l IVA( nel senso che ce l'avrei dovuta aggiungere)." Allora gli
faccio io,"... ma che é usato ?" e lui mi risponde " no, no a Pà è nuovo,
ogni tanto c' abbiamo pure questi".
Capito? Anche i fotonegozianti ora cominciano a fare come noi, cioè
comperano all' estero, probabilmente in questo caso in nero, in pratica mi
vendevano un obiettivo nuovo per usato!
Secondo me arriveranno tempi brutti per la Nital, per il nostro esclusivo
vantaggio: ma vi rendete conto quando guardate, se vi capita, gli annunci
dell'usato? "...Nikon f100 Nital...", e chissenefrega, penso io tutte le
volte. Gli italiani hanno trovato un nuovo modo per vendere l'usato scontato
del 20% rispetto al nuovo. Cose da pazzi.
Paolo
Stefano
2004-09-03 07:54:32 UTC
Permalink
Post by Flyer Duck
TUTTE le aziende controllano il gruppi di discussione e i forum
tematici, sarebbero davvero idioti se non tastassero il polso degli
acquirenti sfruttando un mezzo gratuito come questi.
Sei troppo ottimista: ci sono tantissime aziende "vecchio stile" dove il
rapporto con il cliente finale che puoi ottenere tramite internet non
riescono nemmeno a immaginarselo.
Sarebbero idioti, è vero, ma sono 50 anni che lavorano in un certo modo,
perchè dovrebbero cambiare? (questo è il ragionamento che fanno loro)
Post by Flyer Duck
Credete che Nital non sappia tutto questo?
no.

Stefano
Flyer Duck
2004-09-03 08:03:55 UTC
Permalink
Post by Flyer Duck
Credete che Nital non sappia tutto questo?
no.
Non sono d'accordo. Su internet l'amministratore delegato non ci
andra', ma non conosco un solo ufficio stampa (e ho fatto consulenza
per molte aziende) che non ci vada, se non altro per leggersi il
corriere on-line.

Anche nell'esempio che ho fatto io, i newsgroup non erano letti dalla
dirigenza (in principio), ma da dipendenti e impiegati. Che hanno
passato voce ai piani alti... ;-)

VVV
Stefano
2004-09-03 08:18:39 UTC
Permalink
Post by Flyer Duck
Non sono d'accordo. Su internet l'amministratore delegato non ci
andra', ma non conosco un solo ufficio stampa (e ho fatto consulenza
per molte aziende) che non ci vada, se non altro per leggersi il
corriere on-line.
Anche nell'esempio che ho fatto io, i newsgroup non erano letti dalla
dirigenza (in principio), ma da dipendenti e impiegati. Che hanno
passato voce ai piani alti... ;-)
Che qualcuno di Nikon e Nital legga il corriere online non stento a
crederlo. Non sarei così sicuro che questo newsgroup sia monitorato da
qualcuno di Nital e che ciò che avviene in questo newsgroup abbia la
benchè minima influenza su qualunque scelta Nital/Nikon fatta.

Secondo me se guardano il forum di dpreview è già molto e poi avrei
comunque i miei dubbi.

Lavoro con società prettamente informatiche e ti posso assicurare che
sono veramente poche quelle che periodicamente monitorano ciò che viene
detto su internet (nei vari epinions, ciao.com, forums, newsgroup) di loro.

Stefano
Celio Vibenna
2004-09-03 08:21:21 UTC
Permalink
Post by Stefano
Lavoro con società prettamente informatiche e ti posso assicurare che
sono veramente poche quelle che periodicamente monitorano ciò che viene
detto su internet (nei vari epinions, ciao.com, forums, newsgroup) di loro.
Qui sopra qualche volta ha scritto anche Michele Difrancesco,
amministratore dei forum di Nital.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Stefano
2004-09-03 08:33:28 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Qui sopra qualche volta ha scritto anche Michele Difrancesco,
amministratore dei forum di Nital.
Ovviamente parliamo di cose che non conosco e faccio ipotesi:

Ha qualche altro ruolo oltre ad essere "Amministratore dei forum" ?
Potrebbe anche essere che questa persona poi non ha nessuno che
l'ascolta e addirittura non lavori nemmeno a contatto con qualcuno che
poi decide qualcosa?

Stefano
Celio Vibenna
2004-09-03 08:36:43 UTC
Permalink
Post by Stefano
Ha qualche altro ruolo oltre ad essere "Amministratore dei forum" ?
Potrebbe anche essere che questa persona poi non ha nessuno che
l'ascolta e addirittura non lavori nemmeno a contatto con qualcuno che
poi decide qualcosa?
Al Photoshow illustrava i prodotti Nikon, credo che quell'azienda sia
talmente piccola che non può permettersi un amministratore di sistema
dedicato *solo* a quel lavoro.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Stefano
2004-09-03 09:30:01 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Al Photoshow illustrava i prodotti Nikon
E' già qualcosa! Non lo sapevo, meglio così!

Stefano
thewizardofwiz
2004-09-03 12:16:07 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Post by Stefano
Lavoro con società prettamente informatiche e ti posso assicurare che
sono veramente poche quelle che periodicamente monitorano ciò che viene
detto su internet (nei vari epinions, ciao.com, forums, newsgroup) di loro.
vero verissimo
Post by Celio Vibenna
Qui sopra qualche volta ha scritto anche Michele Difrancesco,
amministratore dei forum di Nital.
a parte qualche clamoroso autogol che IMHO poteva evitare, credo abbia fatto
una manciata di apparizioni su migliaia e migliaia di messaggi, forse non
legge nemmeno più...


Fabio
Celio Vibenna
2004-09-03 07:58:59 UTC
Permalink
"NickWing" <***@tiscali.it> wrote in message news:***@x-privat.org

Sono d'accordo su tutto, ma voglio sottolineare una cosa.
Post by NickWing
L'unico rimedio, allo stato
attuale delle cose, è *imparare l'inglese* e *scaricare i manuali* dal
sito http://www.nikon.uk.com previa registrazione. Non c'è bisogno di
Nital card, numeri di matricola o numeri al lotto. Registrazione =
download.
Sono d'accordo. Di quante diavolerie elettroniche che avete in casa
avete il manuale? Venti anni fa, quando acquistai l'ampli hi-fi
Kenwood, nel manuale erano presenti quasi tutte le lingue europee
tranne l'italiano (c'era perfino lo "suomi" che solo dopo ho scoperto
essere il finlandese...). L'italiano è una delle lingue meno presenti
sulla manualistica di prodotti ad alta tecnologia, c'è poco da fare.
Nital sa bene questa cosa e ne approfitta. Fa bene o fa male?
Mettendomi nei panni di Nital, farei anch'io così.
Personalmente, conoscendo abbastanza bene l'inglese da capire un
manuale di istruzioni, ho "rischiato" comperando una F100 e una D100
di importazione parallela. M'è andata bene (ormai sono sacadute le
garanzie) per quanto riguarda l'assistenza, m'è andata meglio per
quanto riguarda i manuali: i prodotti che ho comperato provengono
dal mercato svizzero, hanno i manuali in tutte le lingue parlate nei
Cantoni, italiano incluso (qualcuno vuole il manuale in tedesco? :-)
Ma se avessi avuto solo il manuale in inglese non avrei avuto problemi.
Post by NickWing
3. I prezzi di materiali di importazione Nital, è risaputo, sono più
...
Ho comperato, perché ne avevo bisogno con una certa urgenza, il flash
SB-800 in un negozio di Roma (Fotoroma), invece che dal mio negoziante
di fiducia, a Viterbo, dove ho comperato le suddette fotocamere di
importazione, perché era in fase di trasloco e non sono riuscito a
sentirlo per telefono. Scatola Nital, prezzo 460 euro. Qualche
settimana più tardi, passo al nuovo negozio di Viterbo e chiedo, per
curiosità, che prezzo mi avrebbe fatto per l'SB-800, di importazione:
430 euro. Sempre per curiosità ho fatto un giro (oggi, però) sui siti
italiani: digitalfoto fa prezzi scontatissimi sia sull'import sia
sul prodotto importato da Nital, ma non ha il materiale
disponibile; il fotoamatore ha un prezzo analogo a quello da me
sborsato (qualche euro in meno), ma non specifica se la garanzia è
Nital o meno; Fotocolombo offre a prezzi scontatissimi il flash
import ma non ce l'ha in magazzino, mentre quello Nital si, allo
stesso prezzo circa di quanto l'ho pagato io (sempre dell'ordine di
qualche euro in meno). sanmarinoPhoto, infine, ha gli stessi prezzi
del fotoamatore.
A questo punto, per 30 euro in meno che mi sarebbe costato se
l'avessi potuto comperare in negozio senza garanzia Nital, vale
la pena rischiare di aver problemi sulla garanzia? qui non sto
parlando del 400 euro in meno per la F100 (400 su 1600!) e degli
oltre 500 euro in meno per la D100 che ho pagato per i prodotti
"sfizzeri"
Post by NickWing
Ma di chi è la colpa se molti clienti Nikon in Italia non sono
...
Nikon fa dei semplici calcoli: le vendite sono in calo? No, allora
va bene così. Credo che comincerebbe seriamente a preoccuparsi solo
se in Italia non si vendessero più prodotti Nikon. Non è solo colpa
di Nikon o di Nital...
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Stefano
2004-09-03 08:05:07 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Nikon fa dei semplici calcoli: le vendite sono in calo? No, allora
va bene così. Credo che comincerebbe seriamente a preoccuparsi solo
se in Italia non si vendessero più prodotti Nikon. Non è solo colpa
di Nikon o di Nital...
Esistono delle stime o degli articoli decentemente affidabili su quante
siano state le D70 vendute e quante le 300D vendute?

Stefano
Celio Vibenna
2004-09-03 08:18:35 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by Celio Vibenna
Nikon fa dei semplici calcoli: le vendite sono in calo? No, allora
va bene così. Credo che comincerebbe seriamente a preoccuparsi solo
se in Italia non si vendessero più prodotti Nikon. Non è solo colpa
di Nikon o di Nital...
Esistono delle stime o degli articoli decentemente affidabili su quante
siano state le D70 vendute e quante le 300D vendute?
Non credo. Quel negoziante di Viterbo mi dice che da quando è uscita
la D70 ne vende 3-4 a settimana (stiamo parlando di Viterbo, 50mila
abitanti in città e 250mila in tutta la provincia). Sicuramente ha
anche clienti delle province limitrofe (Roma compresa), ma i
volumi mi sembrano notevoli. Lo stesso discorso mi fece quando uscì la
300D, che ora, sempre voce sua, è molto calata, un po' per saturazione
(chi aveva Canon ha già dato), un po' per la presenza di concorrenza.
Una cosa che mi ha colpito, nel senso che mi aspettavo numeri più
alti, è il fatto che mi ha detto di non aver avuto un gran numero
di clienti che è passato da un sistema all'altro, nonostante prezzi
più bassi e offerte migliori in casa Canon.
A mio avviso la vera differenza la ottiene chi gioca d'anticipo.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Stefano
2004-09-03 08:20:49 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Una cosa che mi ha colpito, nel senso che mi aspettavo numeri più
alti, è il fatto che mi ha detto di non aver avuto un gran numero
di clienti che è passato da un sistema all'altro, nonostante prezzi
più bassi e offerte migliori in casa Canon.
A mio avviso la vera differenza la ottiene chi gioca d'anticipo.
Potresti provare a chiedergli se ai nuovi utenti dreflex senza nessuna
ottica in mano ha venduto più 300D o più D70? Mi verrebbe da pensare che
sia scontato che abbia venduto più 300D (anche solo per la pubblicità
maggiore che è stata fatta) ma mi piacerebbe avere il parere di uno che
veramente le vende.

Stefano
Celio Vibenna
2004-09-03 08:26:39 UTC
Permalink
Post by Stefano
Potresti provare a chiedergli se ai nuovi utenti dreflex senza nessuna
ottica in mano ha venduto più 300D o più D70? Mi verrebbe da pensare che
sia scontato che abbia venduto più 300D (anche solo per la pubblicità
maggiore che è stata fatta) ma mi piacerebbe avere il parere di uno che
veramente le vende.
Già chiesto anche questo: ovviamente quando c'era solo la 300D, vendeva
solo quelle. Oggi che c'è la D70, vende più Nikon che Canon.
Secondo lui (e l'esperienza del mio amico ne è una conferma) i
motivi sono due: l'aspetto più robusto della D70 e il fatto che
il kit della Nikon è completo anche di compact flash; dettaglio
irrilevante, dirai tu, visto che una CF la puoi comperare a parte,
ma per chi non ha mai avuto una fotocamera di quel genere, sembra sia
un dettaglio che "colpisce".
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Stefano
2004-09-03 08:35:02 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Già chiesto anche questo: ovviamente quando c'era solo la 300D, vendeva
solo quelle. Oggi che c'è la D70, vende più Nikon che Canon.
Secondo lui (e l'esperienza del mio amico ne è una conferma) i
motivi sono due: l'aspetto più robusto della D70 e il fatto che
il kit della Nikon è completo anche di compact flash; dettaglio
irrilevante, dirai tu, visto che una CF la puoi comperare a parte,
ma per chi non ha mai avuto una fotocamera di quel genere, sembra sia
un dettaglio che "colpisce".
Magari canon sta solo vincendo la "battaglia" online mentre quella
offline è comunque un testa a testa o vantaggio di nikon.

boh.. tanto i dati mica ce li dicono (quelli veri intendo)

Stefano
Celio Vibenna
2004-09-03 08:52:52 UTC
Permalink
Post by Stefano
Magari canon sta solo vincendo la "battaglia" online mentre quella
offline è comunque un testa a testa o vantaggio di nikon.
La Canon vince "la battaglia" mettendo sul mercato fotocamere
innovative "prima" della concorrenza, questo è il punto.
Basta leggere qui quanti si darebbero fuoco in piazza per avere un
Mpixel in più...
Post by Stefano
boh.. tanto i dati mica ce li dicono (quelli veri intendo)
Mi fido di quel negoziante, in fondo per lui vendere Nikon o Canon
fa poca differenza.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Stefano
2004-09-03 09:32:16 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
Post by Stefano
boh.. tanto i dati mica ce li dicono (quelli veri intendo)
Mi fido di quel negoziante, in fondo per lui vendere Nikon o Canon
fa poca differenza.
Scusa, forse non mi sono spiegato bene, non volevo mettere assolutamente
in dubbio l'affidabilità e la serietà di quel negoziante.

Intendevo che alla fine non sono i dati di un negoziante che possono
rappresentare le vendite effettive perchè cambiano da zona a zona e
ancora di più da stato a stato e quindi dicevo che i dati bisognerebbe
andarli a vedere sui fatturati di nikon e canon dovuti alle vendite dei
suddetti modelli, ma quelli non ce li dicono e se ce li dicono sono
molto probabilmente falsi...

Stefano
luca
2004-09-03 08:19:24 UTC
Permalink
ok scusate la mia era solo una idea, la ritenete non applicabile, non
sarebbe facile lo so bene, ok come non detto.
Continuiamo a lamentarci sul newsg, e con lettere scritte a chi di dovere,
forse un giorno si stuferanno, capiranno l'importanza del cliente e faranno
qualcosa di decente


ciao
luca
thewizardofwiz
2004-09-03 12:19:40 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by Celio Vibenna
Nikon fa dei semplici calcoli: le vendite sono in calo? No, allora
va bene così. Credo che comincerebbe seriamente a preoccuparsi solo
se in Italia non si vendessero più prodotti Nikon. Non è solo colpa
di Nikon o di Nital...
Esistono delle stime o degli articoli decentemente affidabili su quante
siano state le D70 vendute e quante le 300D vendute?
in Italia grossomodo 290mila Canon 300D contro scarse 80mila Nikon D70 dal
settembre 2003 (ovviamente la D70 soffre per un netto svantaggio temporale)
dati tratti da una pubblicazione per
fotonegozianti/rivenditori/grossisti/laboratori da un numero di giugno o
luglio
se riesco a rintracciarla (spero...) vi faccio sapere qualcosa di più

Fabio
Stefano
2004-09-03 12:36:38 UTC
Permalink
Post by thewizardofwiz
in Italia grossomodo 290mila Canon 300D contro scarse 80mila Nikon D70 dal
settembre 2003 (ovviamente la D70 soffre per un netto svantaggio temporale)
dati tratti da una pubblicazione per
fotonegozianti/rivenditori/grossisti/laboratori da un numero di giugno o
luglio
se riesco a rintracciarla (spero...) vi faccio sapere qualcosa di più
La cosa interessante sarebbe quella di dividere quella cifra in funzione
dell'acquirente: ex possessore di reflex della stessa marca, ex
possessore di reflex di altra marca e ottiche della stessa marca, ex
possessore di reflex della marca "concorrente" e ottiche della marca
"concorrente", mai posseduta una reflex e quindi nemmeno ottiche.

Ovviamente è una cosa impossibile e quindi mi limito a immaginarlo.

Stefano
thewizardofwiz
2004-09-03 12:47:27 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by thewizardofwiz
in Italia grossomodo 290mila Canon 300D contro scarse 80mila Nikon D70 dal
settembre 2003 (ovviamente la D70 soffre per un netto svantaggio temporale)
dati tratti da una pubblicazione per
fotonegozianti/rivenditori/grossisti/laboratori da un numero di giugno o
luglio
se riesco a rintracciarla (spero...) vi faccio sapere qualcosa di più
La cosa interessante sarebbe quella di dividere quella cifra in funzione
dell'acquirente: ex possessore di reflex della stessa marca, ex
possessore di reflex di altra marca e ottiche della stessa marca, ex
possessore di reflex della marca "concorrente" e ottiche della marca
"concorrente", mai posseduta una reflex e quindi nemmeno ottiche.
Ovviamente è una cosa impossibile e quindi mi limito a immaginarlo.
no, no era un'indagine di mercato svolta da un terzo quale osservatorio
delle vendite, quindi "super partes"
sulla tabella erano riportati ANCHE questi dati ecco perchè me ne ricordo
una cosa che mi ha colpito era che gli acquirenti ex-novo (mai fotografato)
prendevano circa il 20% del mercato 300D e poco meno della D70, una %
elevatissima che spiega _tristemente bene_ il livello medio delle
discussioni a proposito...
Post by Stefano
Stefano
Fabio
WNC2
2004-09-03 14:17:47 UTC
Permalink
Post by thewizardofwiz
Post by Stefano
Post by Celio Vibenna
Nikon fa dei semplici calcoli: le vendite sono in calo? No, allora
va bene così. Credo che comincerebbe seriamente a preoccuparsi solo
se in Italia non si vendessero più prodotti Nikon. Non è solo colpa
di Nikon o di Nital...
Esistono delle stime o degli articoli decentemente affidabili su
quante siano state le D70 vendute e quante le 300D vendute?
in Italia grossomodo 290mila Canon 300D contro scarse 80mila Nikon
D70 dal settembre 2003 (ovviamente la D70 soffre per un netto
svantaggio temporale) dati tratti da una pubblicazione per
fotonegozianti/rivenditori/grossisti/laboratori da un numero di
giugno o luglio
se riesco a rintracciarla (spero...) vi faccio sapere qualcosa di più
mi sembrano numeri allucinanti, su una popolazione di 50milioni di abitanti circa, vuol
dire che una persona su 172 (compresi neonati e moribondi) ha una canon 300D, credo che
sarebbe troppo anche se identificasse i possessori di una digitale reflex qualsiasi.

IMHO c'è almeno uno 0 di troppo, a occhio e croce, si venderà una reflex ogni 30/40
compatte/prosumer, sono numeri da telefonini
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
thewizardofwiz
2004-09-03 14:33:35 UTC
Permalink
Post by WNC2
mi sembrano numeri allucinanti, su una popolazione di 50milioni di abitanti circa, vuol
dire che una persona su 172 (compresi neonati e moribondi) ha una canon 300D, credo che
sarebbe troppo anche se identificasse i possessori di una digitale reflex qualsiasi.
IMHO c'è almeno uno 0 di troppo, a occhio e croce, si venderà una reflex ogni 30/40
compatte/prosumer, sono numeri da telefonini
grazie per la doverosa precisazione ma chiedo a tutti di scusarmi
ho scritto in Italia ma non c'entrava nulla
la frase corretta è
sono state vendute grossomodo 290mila Canon 300D contro scarse 80mila Nikon
D70 dal settembre 2003

saluti analogici e digitali
Fabio
WNC2
2004-09-03 16:26:16 UTC
Permalink
Post by thewizardofwiz
Post by WNC2
mi sembrano numeri allucinanti, su una popolazione di 50milioni di
abitanti circa, vuol dire che una persona su 172 (compresi neonati e
moribondi) ha una canon 300D, credo che sarebbe troppo anche se
identificasse i possessori di una digitale reflex qualsiasi. IMHO
c'è almeno uno 0 di troppo, a occhio e croce, si venderà una reflex
ogni 30/40 compatte/prosumer, sono numeri da telefonini
grazie per la doverosa precisazione ma chiedo a tutti di scusarmi
ho scritto in Italia ma non c'entrava nulla
la frase corretta è
sono state vendute grossomodo 290mila Canon 300D contro scarse 80mila
Nikon D70 dal settembre 2003
adesso è plausibile :-)
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
NickWing
2004-09-03 08:44:08 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
A questo punto, per 30 euro in meno che mi sarebbe costato se
l'avessi potuto comperare in negozio senza garanzia Nital, vale
la pena rischiare di aver problemi sulla garanzia? qui non sto
parlando del 400 euro in meno per la F100 (400 su 1600!) e degli
oltre 500 euro in meno per la D100 che ho pagato per i prodotti
"sfizzeri"
hai perfettamente ragione. E' la stessa cosa che sostenevo io quando
Post by Celio Vibenna
...il divario fra prezzi italiani e prezzi all'estero è diverso
a seconda dell'articolo acquistato: per le fotocamere digitali può
essere medio-basso tanto da non renderne sempre convenientissimo
l'acquisto all'estero, per gli obiettivi delle reflex può essere
inaspettatamente elevato come pure per le reflex 35mm a pellicola.
ho comperato un SB50-DX d'importazione e, sinceramente, per il risparmio
irrisorio (l'ho comperato da Fotodigit) ho fatto una grossa fesseria. Se
però lo avessi comperato da adorama, dove ho preso la F80 e i miei
obiettivi a circa la metà del prezzo, allora avrei risparmiato molto, ma
molto di più, nonostante le spese di spedizione e la dogana. Il problema
è che questo "giochetto" garanzia/assistenza prezzo "leggermente" più
elevato per alcuni prodotti rende a noi italiani non conveniente
comperarli all'estero, e comunque ci obbliga sempre a spendere un pò di
più rispetto al resto d'Europa, o molto di più rispetto al resto del
mondo. Il problema è che chi possiede Nikon da anni, come te Celio o
come il sottoscritto, trova difficile dover rinunciare a tutto il suo
corredo per poi dover passare ad altro, anche perchè crede nelle
possibilità dei risultati che Nikon può dare. Ma questi discorsi un
niubbo (un nuovo cliente potenziale per mamma Nikon) li fa eccome: in
negozi di fotografia anche di un certo livello che erano rivenditori
ufficiali Nital mi è capitato di sentire il commesso dire ad un
acquirente al primo acquisto "Nikon e Canon sono ormai praticamente allo
stesso livello. Ma se non vuoi problemi con l'assistenza compera Canon"
e questo in barba a sigilli sulla confezione, Nital Card, numeri di
matricola e quant'altro. Sarà che il fatturato di Canon nel segmento
fotografia è di circa 5 miliardi di euros nello scorso anno (che
costituiscono 1/5 del suo fatturato complessivo), sarà che esiste la
Canon Italia (per cui se uno parla male di Canon Italia è come se
parlasse male di Canon Japan) mentre non esiste la Nikon Italia (cosa
che Nital ci tiene sempre a puntualizzare) ma il malcontento per
l'assistenza dei prodotti Nikon in Italia c'è. Ed è un fatto concreto.
Chi compera Nikon compera un prodotto costruito da Nikon, non da Nital,
che dalla sua produce solo card, bollini e amministra un forum, tentando
nel frattempo di assistere (anche bene non dico di no) una parte, e solo
*una parte* dei prodotti Nikon in circolazione in Italia. La miopia dei
dirigenti Nikon, prima che Nital, lo ribadisco, non fa che danneggiare
la Nikon stessa.
thewizardofwiz
2004-09-03 12:22:11 UTC
Permalink
Post by NickWing
Chi compera Nikon compera un prodotto costruito da Nikon, non da Nital,
che dalla sua produce solo card, bollini e amministra un forum, tentando
nel frattempo di assistere (anche bene non dico di no) una parte, e solo
*una parte* dei prodotti Nikon in circolazione in Italia. La miopia dei
dirigenti Nikon, prima che Nital, lo ribadisco, non fa che danneggiare
la Nikon stessa.
triste, tristissima verità...
Fabio
andrea@Home
2004-09-03 09:18:34 UTC
Permalink
importatore italiano Nital per i prodotti giapponesi Nikon.
L'assistenza dei prodotti coperti da "garanzia internazionale"
acquistati mediante importazione parallela
Mi sembra che in queste due frasi c'e' tutto
il succo del discorso.

Nital e' un importatore, importa e per legge deve
garantire cio' che importa. Se tu il prodotto te lo
importi da te allora non puoi poi andare da loro
a fartelo riparare, perche' non avendolo venduto loro
non ne hanno responsabilita'.

D'altro canto c'e' la garanzia di Nikon, quindi tu pigli
il foglietto, ti cerchi la sede Nikon piu' vicina, ma Nikon,
non un importatore, o al limite l'importatore del Paese in
cui hai comprato, e gli mandi la macchina, e vedrai che
te la riparano in garanzia.

Cia'

Andrea
Sante
2004-09-03 09:24:11 UTC
Permalink
Post by ***@Home
importatore italiano Nital per i prodotti giapponesi Nikon.
L'assistenza dei prodotti coperti da "garanzia internazionale"
acquistati mediante importazione parallela
Mi sembra che in queste due frasi c'e' tutto
il succo del discorso.
Nital e' un importatore, importa e per legge deve
garantire cio' che importa. Se tu il prodotto te lo
importi da te allora non puoi poi andare da loro
a fartelo riparare, perche' non avendolo venduto loro
non ne hanno responsabilita'.
D'altro canto c'e' la garanzia di Nikon, quindi tu pigli
il foglietto, ti cerchi la sede Nikon piu' vicina, ma Nikon,
non un importatore, o al limite l'importatore del Paese in
cui hai comprato, e gli mandi la macchina, e vedrai che
te la riparano in garanzia.
La cosa veramente "fastidiosa" e' che se un tedesco (tanto per fare un
esempio) viene in Italia e gli si rompe la fotocamera nikon, deve
pagare per farsela riparare (non ha la nital card!).
Non e' vero, il contrario, visto che in Germania risponde nikon.
Ti sembra corretto questa disparita' di trattamento ?



Sante

My first camera : Kodak Instamatic 277X
Stefano
2004-09-03 09:34:27 UTC
Permalink
Post by Sante
La cosa veramente "fastidiosa" e' che se un tedesco (tanto per fare un
esempio) viene in Italia e gli si rompe la fotocamera nikon, deve
pagare per farsela riparare (non ha la nital card!).
Non e' vero, il contrario, visto che in Germania risponde nikon.
Ti sembra corretto questa disparita' di trattamento ?
Infatti questa di Nikon/Nital non la definirei "garanzia worldwide". Non
so chi dei due (Nikon o Nital) stia sbagliando, dipende da che contratto
li lega e cosa c'è scritto esattamente, però se Nikon scrive garanzia
worldwide non sta dicendo il vero e questa è una colpa.

Stefano
Conte Paccio
2004-09-03 09:45:54 UTC
Permalink
Post by Stefano
Infatti questa di Nikon/Nital non la definirei "garanzia worldwide". Non
so chi dei due (Nikon o Nital) stia sbagliando, dipende da che contratto
li lega e cosa c'è scritto esattamente, però se Nikon scrive garanzia
worldwide non sta dicendo il vero e questa è una colpa.
Nikon non vende direttamente in Italia ma vende a Nital che poi vende qui
(troppi vende su 'sta frase)
Nital è semplicemente come un grooooosso negozio che vende Nikon di
importazione parallela e fa poi lei direttamente l'assistenza
Nikon direttamente non c'entra nulla.
E la garanzia worldwide di Nikon significa semplicemente che se vai con una
Nikon comprata doveca%%otipare in un qualsiasi paese che abbia un SEDE NIKON
LOCALE ti riparano eventuali guasti aggratisse.
In Italia non c'è e quindi legalmente ti attacchi (o compri da Nital)
E' evidente che per ora Nikon trova che la quantità di prodotti venduti da
Nital in Italia è abbastanza elevata da non giustificare l'impegno di creare
Nikon Italia
Poi può pure essere che 'distrattamente' abbiano firmato un contratto con
Nital per 30 anni e finchè non scade Nikon NON PUO' vendere scavalcando
Nital (ma è una pura illazione sia chiaro)
E con le lamentele degli Italiani (ammesso che gli arrivino) Nikon ci fa la
birra...
--
Ciao ciao

Alberto
________________________________________________
Le bandiere sono pezzi di stoffa colorata che i governi usano prima per
avvolgere il cervello della gente e poi come sudario per seppellire i morti.
Arundhati Roy

www.photo-graphica.it
WNC2
2004-09-03 10:17:28 UTC
Permalink
Post by Conte Paccio
Post by Stefano
Infatti questa di Nikon/Nital non la definirei "garanzia worldwide".
Non so chi dei due (Nikon o Nital) stia sbagliando, dipende da che
contratto li lega e cosa c'è scritto esattamente, però se Nikon
scrive garanzia worldwide non sta dicendo il vero e questa è una
colpa.
Nikon non vende direttamente in Italia ma vende a Nital che poi vende
qui (troppi vende su 'sta frase)
Nital è semplicemente come un grooooosso negozio che vende Nikon di
importazione parallela e fa poi lei direttamente l'assistenza
Nikon direttamente non c'entra nulla.
E la garanzia worldwide di Nikon significa semplicemente che se vai
con una Nikon comprata doveca%%otipare in un qualsiasi paese che
abbia un SEDE NIKON LOCALE ti riparano eventuali guasti aggratisse.
In Italia non c'è e quindi legalmente ti attacchi (o compri da Nital)
E' evidente che per ora Nikon trova che la quantità di prodotti
venduti da Nital in Italia è abbastanza elevata da non giustificare
l'impegno di creare Nikon Italia
Poi può pure essere che 'distrattamente' abbiano firmato un contratto
con Nital per 30 anni e finchè non scade Nikon NON PUO' vendere
scavalcando Nital (ma è una pura illazione sia chiaro)
E con le lamentele degli Italiani (ammesso che gli arrivino) Nikon ci
fa la birra...
quoto tutto è aggiungo:

Nital ha un accordo con Nikon e provvede all'assistenza di tasca sua, ovviamente si guarda
bene dall'assistere macchine parallele e rimetterciil costo dell'assistenza, eventualmente
dovrebbe essere Nikon ad imporre (se può) a Nital di assistere qualsiasi macchina previo
un rimborso delle spese (ed eventuale margine di guadagno)
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
xweb
2004-09-03 09:56:35 UTC
Permalink
Post by WNC2
Nital ha un accordo con Nikon e provvede all'assistenza di tasca sua, ovviamente si guarda
bene dall'assistere macchine parallele e rimetterciil costo dell'assistenza, eventualmente
dovrebbe essere Nikon ad imporre (se può) a Nital di assistere qualsiasi macchina previo
un rimborso delle spese (ed eventuale margine di guadagno)
Ma guarda che la vera remissione è dell' utente che manda le macchine a Ltr
e CSA !!
WNC2
2004-09-03 10:34:58 UTC
Permalink
Post by xweb
Post by WNC2
Nital ha un accordo con Nikon e provvede all'assistenza di tasca sua,
ovviamente si guarda
bene dall'assistere macchine parallele e rimetterciil costo
dell'assistenza, eventualmente
dovrebbe essere Nikon ad imporre (se può) a Nital di assistere qualsiasi macchina previo
un rimborso delle spese (ed eventuale margine di guadagno)
Ma guarda che la vera remissione è dell' utente che manda le macchine
a Ltr e CSA !!
altro errore di Nikon che non impone uno standard qualitativo dei centri di assistenza,
visto che per Nital è un costo secco, ovviamente tenterà di limitarlo al massimo a scapito
della qualità
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
NickWing
2004-09-03 10:32:31 UTC
Permalink
Post by WNC2
Nital ha un accordo con Nikon e provvede all'assistenza di tasca sua, ovviamente si guarda
bene dall'assistere macchine parallele e rimetterciil costo dell'assistenza, eventualmente
dovrebbe essere Nikon ad imporre (se può) a Nital di assistere qualsiasi macchina previo
un rimborso delle spese (ed eventuale margine di guadagno)
aggiungiamo pure che Nikon evidentemente "se ne frega" di assicurare il
manuale in Italiano agli utenti che come noi sono nati nel bel paese.
Per cui, sempre la Nital, si preoccupa *giustamente* di fornire questo
*servizio* apparentemente ovvio, ma evidentemente per i giapponesi no,
ai suoi utenti. E altrettanto giustamente se lo fa pagare (sul costo dei
suoi prodotti) o decide di non cederlo a chi non è suo cliente.

Alla fine il mercato detterà le sue leggi. E vedremo come andrà a finire.
WNC2
2004-09-03 10:38:11 UTC
Permalink
Post by NickWing
Post by WNC2
Nital ha un accordo con Nikon e provvede all'assistenza di tasca
sua, ovviamente si guarda bene dall'assistere macchine parallele e
rimetterciil costo dell'assistenza, eventualmente dovrebbe essere
Nikon ad imporre (se può) a Nital di assistere qualsiasi macchina
previo un rimborso delle spese (ed eventuale margine di guadagno)
aggiungiamo pure che Nikon evidentemente "se ne frega" di assicurare
il manuale in Italiano agli utenti che come noi sono nati nel bel
paese.
dato che Nikon non è presente in italia direttamente, e che l'italiano è una lingua
assolutamente trascurabile dal punto di visto numerico, mi sembra una cosa scontata
Post by NickWing
Per cui, sempre la Nital, si preoccupa *giustamente* di
fornire questo *servizio* apparentemente ovvio, ma evidentemente per
i giapponesi no, ai suoi utenti. E altrettanto giustamente se lo fa
pagare (sul costo dei suoi prodotti) o decide di non cederlo a chi
non è suo cliente.
il ragionamento di Nital è sacrosanto, dal loro punto di vista
Post by NickWing
Alla fine il mercato detterà le sue leggi. E vedremo come andrà a finire.
il mercato, con l'avvento di internet si sta modificando, vedremo cosa farà Nikon
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
NickWing
2004-09-03 14:58:23 UTC
Permalink
Post by Conte Paccio
Nikon non vende direttamente in Italia ma vende a Nital che poi vende qui
(troppi vende su 'sta frase)
ecco la spiegazione dei prezzi! :-D
andrea@Home
2004-09-03 09:37:36 UTC
Permalink
Post by Sante
La cosa veramente "fastidiosa" e' che se un tedesco (tanto per fare un
esempio) viene in Italia e gli si rompe la fotocamera nikon, deve
pagare per farsela riparare (non ha la nital card!).
E' lo stesso discorso. In Italia non esiste la Nikon, quindi
chi te la ripara ? La Nital e' una societa italiana che importa
prodotti. Non e' la Nikon. Quindi il tedesco deve trovare
una sede della Nikon, che purtroppo in Italia non c'e' e
quindi deve spedirla in Germania se la vuole riparata in
garanzia.

D'altro canto se tu vai in vacanza in Namibia e ti si rompe
la Canon che fai ? La Canon Namibia non esiste quindi
chi te la ripara la macchina ? Entri in un qualsiasi negozio
di fotografia che vende Canon (ammesso ce ne siano) e
pretendi che ti venga riparata in garanzia ?
Post by Sante
Non e' vero, il contrario, visto che in Germania risponde nikon.
Evidentemente in Germania la Nikon c'e'.
Post by Sante
Ti sembra corretto questa disparita' di trattamento ?
Non c'e' disparita', c'e' solo una societa' Giapponese
senza rappresentanza in Italia. La Canon per esempio
ha una filiale Italiana. Cosi' anche altre societa' come la
IBM o la HP per esempio. La Nikon ha deciso che
l'Italia non ha un mercato per cui valga la pena di
investire per una sede ufficiale, quindi si affida solo
ad un importatore, che per legge risponde solo di quello
che vende lui.

Il problema e' un altro, visto che la cosa e' risaputa
se si e' sensibili al problema non bisognerebbe acquistare
prodotti di aziende non presenti sul territorio nazionale.
Altrimenti un bel pacco imbottito e spedizione alla piu'
vicina sede, che mi par di capire sia in Germania.

Cia'

Andrea
Sante
2004-09-03 16:46:57 UTC
Permalink
Post by ***@Home
Post by Sante
La cosa veramente "fastidiosa" e' che se un tedesco (tanto per fare un
esempio) viene in Italia e gli si rompe la fotocamera nikon, deve
pagare per farsela riparare (non ha la nital card!).
E' lo stesso discorso. In Italia non esiste la Nikon, quindi
chi te la ripara ? La Nital e' una societa italiana che importa
prodotti. Non e' la Nikon. Quindi il tedesco deve trovare
una sede della Nikon, che purtroppo in Italia non c'e' e
quindi deve spedirla in Germania se la vuole riparata in
garanzia.
Mi risulta (pero' e' meglio che ci sia conferma di un acquirente
nikon) che se compri un prodotto nikon in Germania, nella pagina degli
indirizzi per l'assistenza ci sia nital. Io tedesco (si fa per dire)
che cavolo ne so che nital non e' nikon e non mi riparera' la
fotocamera (o qualsiasi altra cosa) ?
Penso che anche nikon ci metta di suo per incasinare la situazione.
Post by ***@Home
D'altro canto se tu vai in vacanza in Namibia e ti si rompe
la Canon che fai ? La Canon Namibia non esiste quindi
chi te la ripara la macchina ? Entri in un qualsiasi negozio
di fotografia che vende Canon (ammesso ce ne siano) e
pretendi che ti venga riparata in garanzia ?
No, semplicemente guardo sul foglio della garanzia, dove ci sono gli
indirizzi. Se in Namimbia non esiste un centro canon, purtroppo,
peggio per me. Se esiste, mi ripara la fotocamera.
Post by ***@Home
Non c'e' disparita', c'e' solo una societa' Giapponese
senza rappresentanza in Italia. La Canon per esempio
ha una filiale Italiana. Cosi' anche altre societa' come la
IBM o la HP per esempio. La Nikon ha deciso che
l'Italia non ha un mercato per cui valga la pena di
investire per una sede ufficiale, quindi si affida solo
ad un importatore, che per legge risponde solo di quello
che vende lui.
Allora nikon non dovrebbe inserire negli indirizzi dell'assistenza per
l'italia, la nital (imho)

Tutto il mio ragionamento di cui sopra, ripeto, si basa sull'assunto
che nella documentazione allegata al prodotto compaia il nome di nital
come referente in italia per l'assistenza.

Un saluto


Sante

My first camera : Kodak Instamatic 277X
andrea@Home
2004-09-06 13:00:36 UTC
Permalink
Post by Sante
Tutto il mio ragionamento di cui sopra, ripeto, si basa sull'assunto
che nella documentazione allegata al prodotto compaia il nome di nital
come referente in italia per l'assistenza.
Eh si, ma il discorso e' probabilmente che Nital ti
ripara la macchina Nikon, ma non in garnazia :-)

Comunque, la Nikon dovrebbe chiarirlo 'sto punto,
c'e' poco da fare.

Cia'

Andrea
xweb
2004-09-03 09:39:40 UTC
Permalink
Post by Sante
La cosa veramente "fastidiosa" e' che se un tedesco (tanto per fare un
esempio) viene in Italia e gli si rompe la fotocamera nikon, deve
pagare per farsela riparare (non ha la nital card!).
Non e' vero, il contrario, visto che in Germania risponde nikon.
Ti sembra corretto questa disparita' di trattamento ?
Che fai Sante, mi copi ?;)).
Il problema è proprio questo: se sei un olandese compri la macchina in
Germania e ti si rompe in Grecia, in Grecia te la riparano.
Del resto purtroppo la mafia è nata qui in Italia, quello che mi dispiace è
che la Nital purtroppo distribuisce un marchio storico della fotografia. La
colpa è della Nikon giapponese( ma del resto il mercato italiano è niente in
confronto a tutto il resto).
Paolo
Stefano
2004-09-03 10:13:37 UTC
Permalink
Post by xweb
Del resto purtroppo la mafia è nata qui in Italia, quello che mi dispiace è
che la Nital purtroppo distribuisce un marchio storico della fotografia. La
colpa è della Nikon giapponese( ma del resto il mercato italiano è niente in
confronto a tutto il resto).
Questo non vuol dire niente: anche quello Greco in confronto a tutto il
resto non è niente. Se guardi solo ai mercati dove vendi almeno il 5%
delle macchine allora dai garanzia a 3 stati e gli altri no, però così
perdi il 50% delle tue vendite...

Altra curiosità: quanto durano queste garanzie?

In italia la legislazione prevede 2 anni se l'acquirente è un privato e
1 anni se compra invece con partita iva. Il secondo anno, se non copre
la garanzia della casa deve coprire direttamente chi te l'ha venduta.

Mi pare che la canon europea sia comunque di 2 anni direttamente da
canon anche se hai comprato con partita iva, possibile?

Nikon (in germania supponiamo) come si comporta? e Nital in italia?

Stefano
xweb
2004-09-03 09:54:22 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by xweb
Del resto purtroppo la mafia è nata qui in Italia, quello che mi dispiace è
che la Nital purtroppo distribuisce un marchio storico della fotografia. La
colpa è della Nikon giapponese( ma del resto il mercato italiano è niente in
confronto a tutto il resto).
Questo non vuol dire niente: anche quello Greco in confronto a tutto il
resto non è niente. Se guardi solo ai mercati dove vendi almeno il 5%
delle macchine allora dai garanzia a 3 stati e gli altri no, però così
perdi il 50% delle tue vendite...
Altra curiosità: quanto durano queste garanzie?
In italia la legislazione prevede 2 anni se l'acquirente è un privato e
1 anni se compra invece con partita iva. Il secondo anno, se non copre
la garanzia della casa deve coprire direttamente chi te l'ha venduta.
Mi pare che la canon europea sia comunque di 2 anni direttamente da
canon anche se hai comprato con partita iva, possibile?
Nikon (in germania supponiamo) come si comporta? e Nital in italia?
Stefano
Dunque guarda, se chiami Fotosystem ad esempio un obiettivo Nikon, te lo
garantiscono loro, mentre se ne compri uno Canon te lo garantisce Canon.
Sono sempre 2 anni. Però a mio avviso il problema non sussiste, perché come
ho già scritto, la questione è un altra ed è questa la cosa peggiore:
*avere* la Nital card, *significa* avere le riparazioni gratis in garanzia
fatte da LTR e CSA !!!!!!!!!!!!!!!!!
Cioé questo significa che con la Nital card tu hai la possibilità unica al
mondo di mandare le macchine ai peggiori riparatori d'Europa ( almeno su
Nikon)! E lo dicono anche i fotografi stranieri, che hanno lavorato tanto in
Italia. Il miglior Nikon service del mondo dicono tutti sia quello francese.
Paolo
WNC2
2004-09-03 10:26:46 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by xweb
Del resto purtroppo la mafia è nata qui in Italia, quello che mi
dispiace è che la Nital purtroppo distribuisce un marchio storico
della fotografia. La colpa è della Nikon giapponese( ma del resto il
mercato italiano è niente in confronto a tutto il resto).
Questo non vuol dire niente: anche quello Greco in confronto a tutto
il resto non è niente. Se guardi solo ai mercati dove vendi almeno il
5% delle macchine allora dai garanzia a 3 stati e gli altri no, però
così perdi il 50% delle tue vendite...
Altra curiosità: quanto durano queste garanzie?
In italia la legislazione prevede 2 anni se l'acquirente è un privato
e 1 anni se compra invece con partita iva. Il secondo anno, se non
copre la garanzia della casa deve coprire direttamente chi te l'ha
venduta.
sul secondo anno solo sui "difetti di conformità"
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
Stefano
2004-09-03 10:30:03 UTC
Permalink
Post by WNC2
sul secondo anno solo sui "difetti di conformità"
Ok, quindi mi pare di capire che Canon mi da comunque 2 anni anche se ho
partita iva e compro in italia o all'estero mentre Nital se compro con
partita iva e in italia mi da garanzia di 1 anno?

Stefano
WNC2
2004-09-03 10:41:06 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by WNC2
sul secondo anno solo sui "difetti di conformità"
Ok, quindi mi pare di capire che Canon mi da comunque 2 anni anche se
ho partita iva e compro in italia o all'estero mentre Nital se compro
con partita iva e in italia mi da garanzia di 1 anno?
in italia c'è una garanzia di due anni per gli acquisti non professionali, il secondo anno
è solo sui difetti di conformità.
un solo anno (e niente diritto di recesso) se acquisti con P.IVA

questi sono requisiti minimi garantiti dalla legge italiana, poi ognuno può farti, come
strategia commerciale, delle condizioni migliori.
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
Stefano
2004-09-03 11:43:05 UTC
Permalink
Post by WNC2
questi sono requisiti minimi garantiti dalla legge italiana, poi ognuno può farti, come
strategia commerciale, delle condizioni migliori.
La legge la so, proprio su queste condizioni "migliori" vi sto interrogando!

So che Canon mi fa comunque 2 anni anche con Partita IVA (almeno questo
è che capisco dal foglio di garanzia). Anche Nikon ha qualcosa di simile
o mi devo accontentare dell'anno imposto dalla legge?

Stefano
WNC2
2004-09-03 11:44:35 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by WNC2
questi sono requisiti minimi garantiti dalla legge italiana, poi
ognuno può farti, come strategia commerciale, delle condizioni
migliori.
La legge la so, proprio su queste condizioni "migliori" vi sto
interrogando!
So che Canon mi fa comunque 2 anni anche con Partita IVA (almeno questo
è che capisco dal foglio di garanzia). Anche Nikon ha qualcosa di simile
o mi devo accontentare dell'anno imposto dalla legge?
non saprei cosa pratica nikon all'estero, in italia conta Nital, che da 3 anni, ma mi pare
solo su modelli specifici
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
Stefano
2004-09-03 11:53:48 UTC
Permalink
Post by WNC2
non saprei cosa pratica nikon all'estero, in italia conta Nital, che da 3 anni, ma mi pare
solo su modelli specifici
Anche se compro con partita iva?

Stefano
Celio Vibenna
2004-09-03 12:01:10 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by WNC2
non saprei cosa pratica nikon all'estero, in italia conta Nital, che da 3 anni, ma mi pare
solo su modelli specifici
Anche se compro con partita iva?
solo per D70, 2 anni di garanzia da estendere a tre mediante
registrazione per i privati, un solo anno per chi acquista con
fattura, come previsto da legge
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Stefano
2004-09-03 12:04:20 UTC
Permalink
Post by Celio Vibenna
solo per D70, 2 anni di garanzia da estendere a tre mediante
registrazione per i privati, un solo anno per chi acquista con
fattura, come previsto da legge
Scusate il casino quindi chi acquista con fattura dovrebbe anche
considerare il vantaggio che la garanzia canon è di 2 anni mentre quella
nikon di 1 anno (minimo previsto dalla legge).

Fino ad oggi non ci avevo mai pensato.

Stefano
Celio Vibenna
2004-09-03 12:15:25 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by Celio Vibenna
solo per D70, 2 anni di garanzia da estendere a tre mediante
registrazione per i privati, un solo anno per chi acquista con
fattura, come previsto da legge
Scusate il casino quindi chi acquista con fattura dovrebbe anche
considerare il vantaggio che la garanzia canon è di 2 anni mentre quella
nikon di 1 anno (minimo previsto dalla legge).
Se Canon dà due anni di garanzia anche a chi acquista con P.I.,
consideralo pure un vantaggio.
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
WNC2
2004-09-03 12:18:22 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by Celio Vibenna
solo per D70, 2 anni di garanzia da estendere a tre mediante
registrazione per i privati, un solo anno per chi acquista con
fattura, come previsto da legge
Scusate il casino quindi chi acquista con fattura dovrebbe anche
considerare il vantaggio che la garanzia canon è di 2 anni mentre
quella nikon di 1 anno (minimo previsto dalla legge).
controlla se la canon da una garanzia globale o se come quella legale italiana, per il
secondo anno è solo sui difetti di conformità
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
Sante
2004-09-03 16:48:33 UTC
Permalink
Post by xweb
Post by Sante
La cosa veramente "fastidiosa" e' che se un tedesco (tanto per fare un
esempio) viene in Italia e gli si rompe la fotocamera nikon, deve
pagare per farsela riparare (non ha la nital card!).
Non e' vero, il contrario, visto che in Germania risponde nikon.
Ti sembra corretto questa disparita' di trattamento ?
Che fai Sante, mi copi ?;)).
Mi sa di si, forse lo avevi gia' detto anche tu. :-))


Sante

My first camera : Kodak Instamatic 277X
Flyer Duck
2004-09-03 09:37:34 UTC
Permalink
Post by ***@Home
D'altro canto c'e' la garanzia di Nikon, quindi tu pigli
il foglietto, ti cerchi la sede Nikon piu' vicina, ma Nikon,
non un importatore, o al limite l'importatore del Paese in
cui hai comprato, e gli mandi la macchina, e vedrai che
te la riparano in garanzia.
Sta a dire: non venite in Italia con fotocamere Nikon, qui siamo
autarchici e chi non ha Nital lo prende nel back orifice.

Devo dire che fa onore a Nikon, quindi se perde clienti (ed io sono
sempre poco orientato a divenirlo) è una naturale conseguenza.

;-)

VVV
andrea@Home
2004-09-03 09:55:05 UTC
Permalink
Post by Flyer Duck
Sta a dire: non venite in Italia con fotocamere Nikon, qui siamo
autarchici e chi non ha Nital lo prende nel back orifice.
No, attenzione. E' proprio il contrario di quello che dici
tu. Non venite in Italia con Nikon perche' siamo
poveracci e la Nikon non ci considera abbastanza
per aprire qui una sua sede come invece ha fatto in Germania.
Post by Flyer Duck
Devo dire che fa onore a Nikon, quindi se perde clienti (ed io sono
sempre poco orientato a divenirlo) è una naturale conseguenza.
Appunto. Visto che Nikon non ci considera perche'
acquistare i suoi prodotti ?

Cia'

Andrea
xweb
2004-09-03 09:45:37 UTC
Permalink
Ah, e poi non vi ho detto questa: per fare un regalo ho acquistato una D70
Nital, aveva un pixel bucato e mancava del coprimonitor. E ci vogliono
mettere ora anche il bollo!!!!
Cioé ma capite di cosa e chi stiamo parlando? Se dovessi giudicare un
prodotto per l'importatore , Canon è mille volte meglio( figuriamoci adesso
che non è più giapponese).
Paolo
NickWing
2004-09-03 10:09:35 UTC
Permalink
Post by ***@Home
importatore italiano Nital per i prodotti giapponesi Nikon.
L'assistenza dei prodotti coperti da "garanzia internazionale"
acquistati mediante importazione parallela
Mi sembra che in queste due frasi c'e' tutto
il succo del discorso.
appunto.
Post by ***@Home
Nital e' un importatore, importa e per legge deve
garantire cio' che importa. Se tu il prodotto te lo
importi da te allora non puoi poi andare da loro
a fartelo riparare, perche' non avendolo venduto loro
non ne hanno responsabilita'.
D'altro canto c'e' la garanzia di Nikon, quindi tu pigli
il foglietto, ti cerchi la sede Nikon piu' vicina, ma Nikon,
non un importatore, o al limite l'importatore del Paese in
cui hai comprato, e gli mandi la macchina, e vedrai che
te la riparano in garanzia.
Nessuno infatti, l'avrò detto cento volte, imputa delle colpe a Nital
che difende il suo orticello. Almeno non il sottoscritto. Qui si dice
solo che un certo modo di comportarsi danneggia la Nikon e gli utenti
Nikon, non la Nital, che d'atronde sarebbe stupida a non fare i suoi
propri interessi. Il mercato detta delle leggi "non scritte" che
ciascuno, importatore o utenteo, non importa, è libero di seguire oppure
no. Se gli utenti Nikon si lamentano è Nikon che ci rimette. Non Nital.
Gianni Rondinini
2004-09-03 13:10:35 UTC
Permalink
On Fri, 03 Sep 2004 00:36:25 +0200, NickWing
Post by NickWing
Proseguo la discussione iniziata e proseguita in maniera prolifica nel
solo un'osservazione, perche' sul primo punto sei completamente fuori
strada.

ho un'attivita' in cui produco beni e so cosa vuol dire dare garanzia
e cosa sono tenuto a fare io e cosa i miei agenti.
Post by NickWing
cosiddetti autorizzati da Nital (per conto di Nikon). Il succo è che
bisogna pagare tutto anche se il prodotto risulta essere ancora coperto
cerchero' di essere chiaro e conciso:
*col cacchio*.
uno la roba la compra dove gli pare e la fa riparare dove gli pare, a
patto che il "dove gli pare" sia tra i contatti scritti nel foglietto
che il produttore allega *per legge* al prodotto. nikon ha messo nital
come rappresentante ufficiale italiano? nikon offre 1 anno di garanzia
internazionale sui suoi prodotti?
le risposte sono entrambe "si'", quindi nital sta portando avanti una
politica illegale e basterebbe che in un centinaio di persone ci si
organizzasse, gli si facesse una causa per danni --tanti-- e nital
cambierebbe la propria politica, perche' quando uno e' importatore
ufficiale e' in una posizione ufficiale e ha dei doveri che la legge
stabilisce molto chiaramente: fin quando un prodotto e' in garanzia,
chi si occupa della garanzia in quell'area geografica *deve*
rispondere di tale garanzia. non importa assolutamente nulla dove il
bene sia stato acquistato e che strada abbia percorso per arrivare
li'.

anche perche', e forse non tutti lo sanno, e' *nikon co.* che paga
l'intervento in garanzia, mica nital. nital alla fine del mese fa una
fattura a nikon in giappone con la lista dei pezzi che sono andati su,
spedisce indietro i difettosi, aggiunge la manodopera spesa e si fa
rimborsare il tutto.

poi come politica commerciale non c'e' niente da dire: nital vende la
roba un minimo seria a prezzi che non si possono pagare, quindi uno la
roba la compra in germania a meta' del prezzo, per il primo anno nital
*deve* rispondere della garanzia mondiale --e *per legge* non puo'
sottrarsi-- e per i 2 anni successivi --perche' in germania ti danno
*3* anni di garanzia anche sui prodotti di importazione parallela-- se
hai bisogno la spedisci in germania.

saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
luca
2004-09-03 13:42:40 UTC
Permalink
"Gianni Rondinini" <***@icem.it> ha scritto nel messaggio >

cut
Post by Gianni Rondinini
*col cacchio*.
uno la roba la compra dove gli pare e la fa riparare dove gli pare, a
patto che il "dove gli pare" sia tra i contatti scritti nel foglietto
che il produttore allega *per legge* al prodotto. nikon ha messo nital
come rappresentante ufficiale italiano? nikon offre 1 anno di garanzia
internazionale sui suoi prodotti?
le risposte sono entrambe "si'", quindi nital sta portando avanti una
politica illegale e basterebbe che in un centinaio di persone ci si
organizzasse, gli si facesse una causa per danni --tanti-- e nital
cambierebbe la propria politica, perche' quando uno e' importatore
ufficiale e' in una posizione ufficiale e ha dei doveri che la legge
fin quando un prodotto e' in garanzia,
Post by Gianni Rondinini
chi si occupa della garanzia in quell'area geografica *deve*
rispondere di tale garanzia. non importa assolutamente nulla dove il
bene sia stato acquistato e che strada abbia percorso per arrivare
li'.
anche perche', e forse non tutti lo sanno, e' *nikon co.* che paga
l'intervento in garanzia, mica nital. nital alla fine del mese fa una
fattura a nikon in giappone con la lista dei pezzi che sono andati su,
spedisce indietro i difettosi, aggiunge la manodopera spesa e si fa
rimborsare il tutto.
poi come politica commerciale non c'e' niente da dire: nital vende la
roba un minimo seria a prezzi che non si possono pagare, quindi uno la
roba la compra in germania a meta' del prezzo, per il primo anno nital
*deve* rispondere della garanzia mondiale --e *per legge* non puo'
sottrarsi-- e per i 2 anni successivi --perche' in germania ti danno
*3* anni di garanzia anche sui prodotti di importazione parallela-- se
hai bisogno la spedisci in germania.
visto il tenore tenuta dal Sig. Rondinini, si suppone parli a ragione
veduta, perchè non valutiamo l'idea di creare un " comitato ", e come tale
scriviamo formalmente alla Nital e per conoscenza alla Nikon, diffidandoli
dal non opporsi a garantire le attrezzature Nikon non da loro acquistati,
nel caso potremmo anche sentire una delle tante associazioni di consumatori?

vostro parere

Luca

p.s. notate che io faccio tutto stò casino malgrado abbia la garanzia Nital,
ma non sopporto il loro comportamento, e chissa un giorno.....
Gianni Rondinini
2004-09-06 09:44:54 UTC
Permalink
On Fri, 3 Sep 2004 15:42:40 +0200, "luca" <***@studiorevelli.com>
wrote:

[...]
Post by luca
Post by Gianni Rondinini
sottrarsi-- e per i 2 anni successivi --perche' in germania ti danno
*3* anni di garanzia anche sui prodotti di importazione parallela-- se
hai bisogno la spedisci in germania.
visto il tenore tenuta dal Sig. Rondinini, si suppone parli a ragione
veduta, perchè non valutiamo l'idea di creare un " comitato ", e come tale
scriviamo formalmente alla Nital e per conoscenza alla Nikon, diffidandoli
infatti la cosa migliore sarebbe, prima di tutto, raccogliere tipo 500
firme di persone che si sono viste rifiutare da nital un intervento in
garanzia nel periodo coperto dalla garanzia internazionale, poi
raccogliere il paccone di carta e spedirlo a nikon in giappone.
Post by luca
dal non opporsi a garantire le attrezzature Nikon non da loro acquistati,
nel caso potremmo anche sentire una delle tante associazioni di consumatori?
non sarebbe una brutta idea anche questa.

saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
Reppo
2004-09-06 09:48:45 UTC
Permalink
Io firmo contro Nital
Post by Gianni Rondinini
[...]
Post by luca
Post by Gianni Rondinini
sottrarsi-- e per i 2 anni successivi --perche' in germania ti danno
*3* anni di garanzia anche sui prodotti di importazione parallela-- se
hai bisogno la spedisci in germania.
visto il tenore tenuta dal Sig. Rondinini, si suppone parli a ragione
veduta, perchè non valutiamo l'idea di creare un " comitato ", e come tale
scriviamo formalmente alla Nital e per conoscenza alla Nikon,
diffidandoli
Post by Gianni Rondinini
infatti la cosa migliore sarebbe, prima di tutto, raccogliere tipo 500
firme di persone che si sono viste rifiutare da nital un intervento in
garanzia nel periodo coperto dalla garanzia internazionale, poi
raccogliere il paccone di carta e spedirlo a nikon in giappone.
Post by luca
dal non opporsi a garantire le attrezzature Nikon non da loro acquistati,
nel caso potremmo anche sentire una delle tante associazioni di consumatori?
non sarebbe una brutta idea anche questa.
saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
Conte Paccio
2004-09-03 14:49:24 UTC
Permalink
Post by Gianni Rondinini
uno la roba la compra dove gli pare e la fa riparare dove gli pare, a
patto che il "dove gli pare" sia tra i contatti scritti nel foglietto
che il produttore allega *per legge* al prodotto. nikon ha messo nital
come rappresentante ufficiale italiano? nikon offre 1 anno di garanzia
internazionale sui suoi prodotti?
le risposte sono entrambe "si'", quindi nital sta portando avanti una
politica illegale
Sei sicuro che sulla garanzia worldwide appare Nital come "rappresentante
ufficiale" e soprattutto come 'riparatore ufficiale'?
Perchè il fulcro è tutto qui, se hai ragione le cose non stanno come ho
detto io ed altri prima, Nital se figura sulla worldwide è tenuta a riparare
in garanzia...
NickWing
2004-09-03 15:57:21 UTC
Permalink
Post by Conte Paccio
Sei sicuro che sulla garanzia worldwide appare Nital come "rappresentante
ufficiale" e soprattutto come 'riparatore ufficiale'?
Perchè il fulcro è tutto qui, se hai ragione le cose non stanno come ho
detto io ed altri prima, Nital se figura sulla worldwide è tenuta a riparare
in garanzia...
sono arcisicuro, c'è anche indirizzo e numero di telefono della sede in
via dei Tabacchi a Torino.
WNC2
2004-09-03 16:28:34 UTC
Permalink
Post by Conte Paccio
Post by Gianni Rondinini
uno la roba la compra dove gli pare e la fa riparare dove gli pare, a
patto che il "dove gli pare" sia tra i contatti scritti nel foglietto
che il produttore allega *per legge* al prodotto. nikon ha messo
nital come rappresentante ufficiale italiano? nikon offre 1 anno di
garanzia internazionale sui suoi prodotti?
le risposte sono entrambe "si'", quindi nital sta portando avanti una
politica illegale
Sei sicuro che sulla garanzia worldwide appare Nital come
"rappresentante ufficiale" e soprattutto come 'riparatore ufficiale'?
Perchè il fulcro è tutto qui, se hai ragione le cose non stanno come
ho detto io ed altri prima, Nital se figura sulla worldwide è tenuta
a riparare in garanzia...
sono testi standard che magari hanno 15 anni, quando il problema non sussisteva, chi aveva
un nikon in italia l'aveva comprata al 999/1000 in italia
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
Stefano
2004-09-03 16:40:43 UTC
Permalink
Post by WNC2
sono testi standard che magari hanno 15 anni, quando il problema non sussisteva, chi aveva
un nikon in italia l'aveva comprata al 999/1000 in italia
Poco importa se sono standard o no: quello che c'è scritto deve essere
rispettato per la durata di tutta la garanzia. :-)
Se sono 15 anni che si dimenticano di aggiornare i testi delle loro
garanzie non è colpa del consumatore.

Stefano
WNC2
2004-09-03 16:53:57 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by WNC2
sono testi standard che magari hanno 15 anni, quando il problema non
sussisteva, chi aveva un nikon in italia l'aveva comprata al
999/1000 in italia
Poco importa se sono standard o no: quello che c'è scritto deve essere
rispettato per la durata di tutta la garanzia. :-)
Se sono 15 anni che si dimenticano di aggiornare i testi delle loro
garanzie non è colpa del consumatore.
non sono un avvocato, non so quanto valga legalmente il foglietto dell'elenco dei
distributori.

ma penso che non sia difficile per una grande azienda dimostrare davanti ad un giudice che
è solo indicativo, data l'impossibilità di poterlo mantenere sempre aggiornato, cosa che
oltretutto è abbastanza sensata
--
WNC2 - World Nutrition Center 2 - Integratori per lo sport
Concessionario: Scitec Nutrition,Nutrisystem,Anderson
Research,EAS,Met-Rx,Eurosup,ProNutrition. E-Mail: ***@wnc2.it
ONLINE STORE: http://shop.wnc2.it
Knowledge Base: http://www.wnc2.net/kb/
irc.azzurra.org - #wnc2 / ICQ UIN: 2361838
Stefano
2004-09-03 17:05:53 UTC
Permalink
Post by WNC2
ma penso che non sia difficile per una grande azienda dimostrare davanti ad un giudice che
è solo indicativo, data l'impossibilità di poterlo mantenere sempre aggiornato, cosa che
oltretutto è abbastanza sensata
Come? Guarda che la garanzia dura 2 anni al massimo e ogni volta che
fanno un prodotto fanno centinaia di pagine di manualistica e altro e
non possono aggiornare un indirizzo su un foglietto?? Questa proprio non
passa nemmeno se dall'altra parte non c'è l'avvocato.

Stefano
Gianni Rondinini
2004-09-06 09:44:54 UTC
Permalink
Post by WNC2
sono testi standard che magari hanno 15 anni, quando il problema non sussisteva, chi aveva
un nikon in italia l'aveva comprata al 999/1000 in italia
questo e' un problema di nital, non nostro.
se tu acquisti un bene da chicchessia ed ha una garanzia, quello che
conta e' quanto e' scritto sul foglietto che ti danno. se
l'importatore vuole stabilire regole differenti da un certo punto in
poi, deve mettersi d'accordo col produttore e far modificare il testo
della garanzia, altrimenti continua a fare come faceva prima, cioe'
ripara e si rivale sul costruttore per le spese di riparazione.

non puoi preoccuparti *tu* del fatto che probabilmente tra nital e
nikon siano recentemente cambiati gli accordi o che da un certo punto
in poi nital non sia piu' centro riparazioni ufficiale. se sulla tua
garanzia c'e' scritto qualcosa, quello vale per te.

se oggi il 50% delle macchine non sono vendute da nital,
1. nital dovrebbe preoccuparsi del fatto e capire che sta sbagliando
politica, perche' a comprare la roba in germania --no in usa, in
germania-- uno ha un anno di garanzia in piu' e il 40% del prezzo in
meno. ora, uno fa le proprie scelte in liberta', ma poi si accolla le
responsabilita' e le conseguenze. se uno vuole essere importatore
ufficiale e fare il listino che vuole, anziche' quello che
suggerirebbe il regime di libera concorrenza in cui *oggi* ci
troviamo, poi risponde delle garanzie del caso. la moglie ubriaca e la
botte piena si hanno solo se metti la moglie dentro la botte, ma
all'atto pratico e' una soluzione che porta poco lontano.
2. nital se davvero non vuole rispondere della garanzia internazionale
dovrebbe dare le dimissioni da importatore ufficiale, fare
l'importatore/rivenditore "qualsiasi", riparare solo la sua roba e
farsi togliere dai recapiti ufficiali. cosi' diventerebbe un
laboratorio autonomo che non e' tenuto a riparare gratis *niente* se
non quello che vende lui, e la garanzia sarebbe non "nikon", ma
"nital". in una posizione ufficiale com'e' quella che riveste, la
garanzia "universale" e' obbligatoria da rispettare, poi uno aggiunge
quel che per legge e' da aggiungere --cioe' il secondo anno-- ed
eventualemnte il di piu' che vuole. in america alcune autovetture
vengono vendute con *10* anni di garanzia su motore e trasmissione e i
prodotti nikon che ho comprato in germania li ho avuti con 3 anni di
garanzia totale.
e si potrebbe andare avanti a lungo.

mi meraviglia, piuttosto, che sembra che nessuno di nikon giappone
segua questi newsgroup e si preoccupi del malcontento dell'utenza
italiana, perche' se nital non vende piu' niente fallisce e chi se ne
frega, ma ogni torto che nital fa ai propri clienti e' un danno per
nikon, e il fatto che apparentemente questo non venga notato mi
meraviglia molto piu' del fatto che i prodotti nikon siano in ritardo
su quelli canon --il che non mi dice niente perche' la roba nikon va
benissimo e il seguire l'ultima novita' serve solo a spendere soldi.
imnsho--.

c'e' gente che guadagna --e anche bene-- a vendere gli af-s
70-200/2.8g ed if vr ii a 1.420 euro, ivato, spedito a casa mia e con
3 anni di garanzia. e un'f5 nelle stesse condizioni si vende a 1.850
euro.

saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
xweb
2004-09-06 10:43:49 UTC
Permalink
Post by Gianni Rondinini
c'e' gente che guadagna --e anche bene-- a vendere gli af-s
70-200/2.8g ed if vr ii a 1.420 euro, ivato, spedito a casa mia e con
3 anni di garanzia. e un'f5 nelle stesse condizioni si vende a 1.850
euro.
saluti.
E' quello che dico anch'io: l'unica cosa ( che poi è una curiosità ) che mi
chiedo a volte è, "ma quanto costa davvero quest'obiettivo"?
Ad Hong Kong costa ancora di meno ( calcolando anche il prezzo del
dollaro!). E anche loro ci guadagnano. Io insisto però sul fatto
fondamentale: l'assistenza Nital, non solo non vale l'eorme differenza di
prezzo, non vale proprio niente! Poi, quella del sigillo di qualità, su
prodotti, che ,vuoi o non vuoi, hanno fatto e continuano a fare la storia
della fotografia, è raccapricciante.
Paolo
NickWing
2004-09-10 16:33:07 UTC
Permalink
2. Nital se davvero non vuole rispondere della garanzia internazionale
dovrebbe dare le dimissioni da importatore ufficiale, fare
l'importatore/rivenditore "qualsiasi", riparare solo la sua roba e
farsi togliere dai recapiti ufficiali. cosi' diventerebbe un
laboratorio autonomo che non e' tenuto a riparare gratis *niente* se
non quello che vende lui, e la garanzia sarebbe non "nikon", ma
"nital".
hai fatto la fotografia di quello che è nital adesso: un negozione
intermediario che fa quello che crede a chi vuole. Punto. Altro che
_importatore ufficiale_. Guarda quello che fa l'importatore ufficiale
negli USA: 5 anni di garanzia e ti riparano quello che hai comperato da
loro dove vuoi tu. Tra un acquisto in "grey market" e un acquisto
dall'importatore ufficiale la differenza è di circa il 10%, dollaro più
o dollaro meno, e sinceramente il gioco vale la candela. Pur avendo
pagato la merce quasi la metà di quanto viene data ai listini Nital.
Gianni Rondinini
2004-09-06 09:44:54 UTC
Permalink
On Fri, 3 Sep 2004 16:49:24 +0200, "Conte Paccio"
Post by Conte Paccio
Sei sicuro che sulla garanzia worldwide appare Nital come "rappresentante
ufficiale" e soprattutto come 'riparatore ufficiale'?
lo e' nel momento in cui nikon giappone mette l'indirizzo di nital
come punto di presenza/contatto/responsabilita' in italia.

e visto che nella garanzia internazionale allegata ai prodotti c'e'
proprio come centro assistenza nital, via blabla, torino, nital e'
tenuta a riconoscere tale garanzia.

saluti.
--
Gianni Rondinini
Icem s.r.l. - http://www.icem.it
Tel: +39 0545 78036
Fax: +39 0545 78727
NickWing
2004-09-03 15:55:21 UTC
Permalink
Post by Gianni Rondinini
ho un'attivita' in cui produco beni e so cosa vuol dire dare garanzia
e cosa sono tenuto a fare io e cosa i miei agenti.
*col cacchio*.
uno la roba la compra dove gli pare e la fa riparare dove gli pare, a
patto che il "dove gli pare" sia tra i contatti scritti nel foglietto
che il produttore allega *per legge* al prodotto. nikon ha messo nital
come rappresentante ufficiale italiano? nikon offre 1 anno di garanzia
internazionale sui suoi prodotti?
le risposte sono entrambe "si'", quindi nital sta portando avanti una
politica illegale e basterebbe che in un centinaio di persone ci si
organizzasse, gli si facesse una causa per danni --tanti-- e nital
cambierebbe la propria politica, perche' quando uno e' importatore
ufficiale e' in una posizione ufficiale e ha dei doveri che la legge
stabilisce molto chiaramente: fin quando un prodotto e' in garanzia,
chi si occupa della garanzia in quell'area geografica *deve*
rispondere di tale garanzia. non importa assolutamente nulla dove il
bene sia stato acquistato e che strada abbia percorso per arrivare
li'.
anche perche', e forse non tutti lo sanno, e' *nikon co.* che paga
l'intervento in garanzia, mica nital. nital alla fine del mese fa una
fattura a nikon in giappone con la lista dei pezzi che sono andati su,
spedisce indietro i difettosi, aggiunge la manodopera spesa e si fa
rimborsare il tutto.
poi come politica commerciale non c'e' niente da dire: nital vende la
roba un minimo seria a prezzi che non si possono pagare, quindi uno la
roba la compra in germania a meta' del prezzo, per il primo anno nital
*deve* rispondere della garanzia mondiale --e *per legge* non puo'
sottrarsi-- e per i 2 anni successivi --perche' in germania ti danno
*3* anni di garanzia anche sui prodotti di importazione parallela-- se
hai bisogno la spedisci in germania.
mi sembra il primo intervento, compresi i miei a "favore" formalmente
della politica da "orticello" di Nital (per quanto non ne condivida
ovviamente i risultati in primis sui clienti come me) che dichiara a
ragion veduta che *esiste la possibilità* di farsi avvalere della
garanzia internazionale anche sui prodotti di imporazione. Vogliamo
darci da fare?
Zott !!!
2004-09-03 22:53:51 UTC
Permalink
Post by NickWing
mi sembra il primo intervento, compresi i miei a "favore" formalmente
della politica da "orticello" di Nital (per quanto non ne condivida
ovviamente i risultati in primis sui clienti come me) che dichiara a
ragion veduta che *esiste la possibilità* di farsi avvalere della
garanzia internazionale anche sui prodotti di imporazione. Vogliamo
darci da fare?
Ti sembrerà moooolto strano, ma IL canonista lo dice da tempo immemore....
http://makeashorterlink.com/?P15626639
--
------------------------------------------------------------
Antonio Taccone | Siamo scienziati, non ingegneri!
***@virgilio.it | A. A. Bertossi, 1990 - Durante una lezione
| Università di Pisa - Dipartimento di Informatica
Untamed
2004-09-04 11:40:22 UTC
Permalink
secondo me il modo migliore per ottenere qualche cosa è farlo presente
a qualche associazione di consumatori!
Continua a leggere su narkive:
Loading...